#Covid-19, fino a maggio oltre 43.000 denunce all’INAIL

Roma, 25 maggio 2020 – Tra la fine di febbraio e lo scorso 15 maggio risultano 43.399 le denunce di infortunio sul lavoro per contagio da #Covid-19 arrivate all’INAIL. Quelle per infortunio mortale sono 171, la metà dei quali concentrati nel personale sanitario e assistenziale.
L’età media dei lavoratori che hanno contratto il virus è di 47 anni per entrambi i sessi, ma sale a 59 anni (58 per le donne e 59 per gli uomini) per i casi mortali. Nove decessi su 10, in particolare, sono concentrati nelle fasce di età 50-64 anni (70,8%) e over 64 anni (19,3%). Il 71,7% dei lavoratori contagiati sono donne e il 28,3% uomini, ma il rapporto tra i generi si inverte nei casi mortali. I decessi degli uomini, infatti, sono pari all’82,5% del totale.

#denunce #infortunio #Coronavirus #prevenzione #lavoro #sicurezzasullavoro #decessi #morti #claims #injury #coronavirus #prevention #working #security #deaths #dead #work #job

One thought on “#Covid-19, fino a maggio oltre 43.000 denunce all’INAIL

  • 761016 183736It was any exhilaration discovering your site yesterday. I arrived here nowadays hunting new items. I was not necessarily frustrated. Your suggestions after new approaches on this thing have been beneficial plus an superb assistance to personally. We appreciate you leaving out time to write out these items and then for revealing your thoughts. 324173

I commenti sono chiusi