Contributi INAIL per il reinserimento lavorativo

Roma, 24 aprile 2024 –  A partire da lunedì 6 maggio sarà possibile inviare le domande per il finanziamento di progetti volti al reinserimento lavorativo delle persone con disabilità da lavoro. I destinatari dell’iniziativa saranno i lavoratori, i datari di lavoro e soggetti in cerca di nuova occupazione ai sensi dell’art. 19, comma 1, del d.lgs. n. 150/2015. Il finanziamento, che potrà arrivare fino a 120.000 euro per i singoli progetti, è volto a finanziare progetti di formazione e di informazione finalizzati a:

  •  diffondere tra i datori di lavoro, i lavoratori e i soggetti in cerca di nuova occupazione, una cultura condivisa circa le tutele che l’ordinamento prevede per garantire la parità dei diritti dei lavoratori con disabilità;
  • diffondere la conoscenza delle misure di sostegno garantite dall’Inail per la realizzazione degli interventi necessari al reinserimento lavorativo in favore delle persone con disabilità da lavoro.
I progetti possono essere presentati dai seguenti soggetti proponenti:
  • associazioni dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale, a esclusione delle associazioni e delle federazioni ad esse aderenti;
  • patronati;
  • enti bilaterali;
  • associazioni senza fini di lucro che hanno per oggetto la tutela del lavoro, l’assistenza e la promozione delle attività imprenditoriali, la progettazione e l’erogazione di percorsi formativi e di alternanza, la tutela della disabilità.

Le domande devono essere compilate e inoltrate esclusivamente in via telematica mediante l’accesso all’apposito servizio online disponibile sul portale entro e non oltre il termine di chiusura della procedura informatica.