Come funziona il Bonus Donne Disoccupate 2020

18 gennaio 2020 – L’agevolazione per l’assunzione delle donne prive di impiego, il “Bonus donne disoccupate”, è stabilita dall’articolo 4 comma 11 della Legge n. 92/2012 (cosiddetta Legge “Fornero”) con cui si è deciso di agevolare le assunzioni a tempo indeterminato o determinato avvenute dal 1º gennaio 2013.
I datori di lavoro che assumono nel 2020 donne prive di impiego regolarmente retribuito da almeno 6 o 24 mesi hanno diritto alla riduzione del 50% di contributi INPS e premi Inail.
Il periodo di spettanza della misura è 18 mesi dall’assunzione in caso di stipula di un contratto di lavoro a tempo indeterminato, che si riducono a 12 per le assunzioni a tempo determinato.
Le lavoratrici assunte dovranno fornire al datore di lavoro i documenti comprovanti i requisiti per accedere all’agevolazione. I datori di lavoro che assumono donne disoccupate da un minimo di 6 mesi hanno diritto all’agevolazione se l’interessata: risiede in aree svantaggiate; svolge una professione o opera in un settore economico caratterizzati da un’elevata disparità uomo-donna.
L’assunzione di donne prive di impiego regolarmente retribuito da almeno 24 mesi conferisce all’azienda il diritto all’agevolazione senza ulteriori condizioni.

Per saperne di più contatta il Patronato ANMIL attraverso il Numero Verde 800.180943