Cinque operai morti nel palermitano

Roma, 6 maggio 2024 – Nel tragico incidente sul lavoro avvenuto a Casteldaccia, nel palermitano, sono purtroppo cinque gli operai che hanno perso la vita. Un sesto è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Policlinico di Palermo, dopo essere stato intubato. Inizialmente si è pensato che i lavoratori fossero all’interno di una cisterna di vino, ma in realtà stavano effettuando lavori fognari per conto dell’Amap, la società che gestisce le condotte idriche e fognarie a Palermo.
I sette operai erano impegnati nella manutenzione di un impianto di sollevamento delle acque fognarie per conto dell’Amap. Durante l’attività, alcuni di loro hanno cominciato ad accusare malori, probabilmente a causa di un’intossicazione da idrogeno solforato, che può provocare irritazioni alle vie respiratorie e soffocamento. Uno dei lavoratori è riuscito a uscire dall’impianto e a dare l’allarme; gli altri sei sono rimasti intrappolati e sono svenuti a causa delle esalazioni.
I soccorsi sono stati immediati grazie all’intervento dei vigili del fuoco e dei sanitari del 118, che hanno cercato di rianimare i lavoratori sul posto. Purtroppo, per cinque di loro non c’è stato nulla da fare; il sesto, dopo essere stato intubato, è stato trasferito d’urgenza al Policlinico di Palermo.