Chiarimenti sull’uso delle mascherine a lavoro

Roma, 5 maggio 2022 – Con una Nota del 1° maggio 2022, la Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione (CIIP) ha fornito alcuni chiarimenti sull’uso delle mascherine nei luoghi di lavoro, a seguito dell’Ordinanza emanata dal Ministro della Salute in data 28 aprile 2022.
L’Ordinanza ha prorogato l’uso delle mascherine solamente in alcuni luoghi di lavoro, ossia nelle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali. Dal momento che la disposizione utilizza genericamente l’espressione “dispositivi di protezione delle vie respiratorie”, il CIIP evidenzia che la scelta del tipo di dispositivo per i lavoratori deve fare riferimento alla valutazione del rischio. Diversamente, i visitatori e gli utenti possono scegliere liberamente quale dispositivo autorizzato indossare.
Al riguardo, il Ministro della Pubblica Amministrazione ha emanato una circolare indirizzata alla p.a., raccomandando l’uso delle mascherine in una serie di circostanze:

  • situazione di contatto con il pubblico senza barriere protettive;
  • compresenza di personale in stanze comuni che non permettono il distanziamento;
  • riunioni in presenza;
  • file per accesso alla mensa e ai luoghi comuni;
  • condivisione della stanza con personale “fragile”;
  • presenza di qualsiasi sintomo che riguardi le vie respiratorie;
  • ascensori;
  • compresenza, anche occasionale, di più soggetti in un ambiente.

Alla luce di queste indicazioni, il CIIP precisa che non esiste più un obbligo di legge, ma una raccomandazione che demanda ai datori di lavoro l’adozione delle misure ritenute più opportune, anche tramite la revisione degli accordi condivisi con le parti sociali.
In assenza di tali revisioni, secondo il CIIP è opportuno seguire le indicazioni del Ministero della Pubblica Amministrazione. Inoltre, per “affollamento” dovrebbe intendersi l’impossibilità di mantenere la distanza di almeno 1 metro tra persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.