Calderone: sicurezza sul lavoro al centro della nostra azione

Roma 8 maggio 2024 – “Innanzitutto voglio esprimere un sentito cordoglio alle famiglie dei lavoratori che hanno perso la vita nell’incidente di Casteldaccia e a tutta la comunità locale, così come alle famiglie delle vittime di altre tragedie sul lavoro. Sin dal mio insediamento la tutela della salute e sicurezza sul lavoro è stata al centro delle politiche e dell’azione del ministero”. Queste le dichiarazioni di Marina Elvira Calderone, Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali. “Inoltre è in corso il potenziamento degli organici e delle professionalità degli enti preposti ai controlli, con la proroga sino al 31 dicembre 2025 delle autorizzazioni all’assunzione di ispettori per 466 unità e l’autorizzazione per il triennio 2024-2026 per ulteriori 250 unità da impiegare nell’attività di vigilanza e 50 unità per l’Arma dei carabinieri. Con le nuove assunzioni” ha ribadito la Calderone “potremo raddoppiare il numero delle ispezioni che annualmente vengono programmate”. Infine, prosegue il Ministro, “Il lavoro del tavolo di confronto con le parti sociali l’esigenza di dare rapida attuazione delle norme auspicando un dialogo fattivo con le organizzazioni al fine di rafforzare il contrasto agli infortuni. Le norme stringenti e i controlli tuttavia non sono sufficienti: è fondamentale lavorare tutti insieme alla più capillare diffusione di una moderna cultura della sicurezza. Il tema della vita sicura richiede l’assunzione di una responsabilità collettiva.”