Calabria e Lombardia teatro di due infortuni mortali

10 marzo 2022 – Due gli infortuni mortali sul luogo di lavoro avvenuti oggi nel nostro Paese. A perdere la vita, in due differenti scenari di infortunio, due operai di 42 e 33 anni.
Giuseppe Cuzzola è morto nello stabilimento dell’Hitachi di Reggio Calabria mentre stava raccogliendo i rifiuti utilizzando un braccio meccanico per spostare l’alluminio. Dai primi accertamenti sembra che questo braccio lo abbia schiacciato all’interno del cassone in cui si stava effettuando il deposito del materiale. Il lavoratore è deceduto sul colpo.
La provincia di Monza, di preciso la località di Biassono, è stata teatro del secondo infortunio mortale che ha coinvolto un 33enne che sarebbe precipitato, forse da un’impalcatura, in un cantiere.
A rimanere ferito anche il collega 26enne del lavoratore. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.