Bonus figli disabili: domande entro il 31 marzo 2022

Roma, 14 marzo 2022 – La legge di bilancio 2021 ha istituito un contributo in favore dei genitori disoccupati o monoreddito aventi a carico figli disabili.
Con la circolare INPS 10 marzo 2021, n. 39 l’Istituto fornisce tutte le istruzioni necessarie alla presentazione e alla gestione delle domande, nonché la misura e la modalità di erogazione del beneficio, i requisiti di residenza e reddituali del soggetto richiedente e la casistica che determina decadenza e sospensione del beneficio.
Nello specifico, la nuova prestazione assistenziale prevede un contributo mensile, che ammonta a 150 euro a figlio fino alla misura massima di 500 euro netti, per ciascuno degli anni 2021, 2022 e 2023 per i genitori disoccupati o monoreddito facenti parte di nuclei familiari monoparentali, con figli a carico con disabilità riconosciuta in misura non inferiore al 60 per cento e con un valore dell’Indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) fino a 3mila euro.
Il genitore deve essere residente in Italia. Per gli stranieri è necessario il possesso del regolare permesso di soggiorno (non c’è una durata minima di permanenza).
La domanda per ottenere il bonus figli disabili ha valenza annuale e deve essere presentata dal genitore all’Inps dal 1° febbraio al 31 marzo per ciascuno degli anni 2022 e 2023, esclusivamente in via telematica (Portale web, Contact Center Integrato, contattando il numero verde 803.164 o il numero 06 164.164 da rete mobile, Patronati).

2 thoughts on “Bonus figli disabili: domande entro il 31 marzo 2022

  • Well I truly enjoyed studying it. This tip procured by you is very effective for good planning.

  • This really answered my drawback, thanks!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *