Bonetti, riapertura scuole ed “educazione non formale”

Roma, 15 aprile 2021 – Si sta lavorando per riaprire il prima possibile, dai nidi alle superiori, in sicurezza. A dichiararlo la ministra per le pari opportunità e la famiglia Elena Bonetti ai microfoni di Sky Tg24 Economia, manifestando inoltre la coesione che esiste a riguardo con il ministro dell’istruzione Bianchi. “Abbiamo fatto delle valutazioni puntuali rispetto all’impatto che la riapertura delle scuole potrà avere sulla diffusione del virus e se i trasporti saranno, e devono essere, organizzati in modo adeguato, anche la riapertura delle scuole secondarie di secondo grado potrà essere fatta”.
La ministra ha inoltre spiegato durante un’audizione alla commissione parlamentare Infanzia che, a partire dalla primavera, sono stati previsti anche progetti di “educazione non formale”, in collaborazione con il mondo della musica, dello sport, delle scienze e della tecnologia, della cultura e dell’arte.
Nella riorganizzazione delle attività estive, ha detto Bonetti, si sta studiando la possibilità di “riproporre l’esperienza dello scorso anno, quando il Dipartimento ha fatto un investimento importante, di 199 milioni di euro, per il finanziamento sui centri estivi. Stiamo cercando di riproporre la misura e faremo azioni di sostegno all’educazione non formale, con un allargamento al mondo della cultura e dello sport”, con l’obiettivo di creare spazi di socialità per bambini e ragazzi.