25 gennaio 2021 – Consentire agli utenti Twitter di identificare e, di conseguenza, segnalare messaggi presunti veicolatori di disinformazione: questo è l’annuncio della celebre piattaforma di “microblogging”. L’iniziativa è stata battezzata “Birdwatch”e vuole rafforzare, sulla scia degli ultimi avvenimenti sociopolitici, la battaglia del colosso social per arginare i contenuti falsi e dannosi. Non a caso il progetto pilota partirà negli Stati Uniti e dovrebbe funzionare così: le persone che identificano informazioni nei tweet che ritengono fuorvianti scriveranno delle note di contesto, metodo già usato, ad esempio, per la correzione dei contenuti di Wikipedia.
“Alla fine – ha detto Keith Coleman, Vice Presidente Twitter – miriamo a rendere le note visibili direttamente sui tweet per il pubblico globale di Twitter, quando c’è consenso da un ampio e diversificato di contributori”.