Ausili, la Puglia decide di dire di No alle gare al ribasso

Roma, 19 luglio 2021 – Sull’annosa questione degli ausili e le relative gare al ribasso le Asl pugliesi decidono di venire incontro alle rivendicazioni delle associazioni dei disabili. Su questo tema c’è stata una mobilitazione di quattro giorni, compresa una “occupazione” della sede della regione Puglia. Nell’intesa è previsto anche il potenziamento dell’assistenza infermieristica con 210 unità; e non sarà più obbligo per il caregiver di presenziare nel domicilio dell’assistito durante le ore di assistenza domiciliare. Confermato anche il contributo Covid con impegno della Regione a finanziarlo sino al 31 dicembre. Per quanto riguarda i progetti “Dopo di noi”, non saranno più applicati in nessun caso la fidejussione o il fondo di garanzia.