Roma, 29 gennaio 2021 – Prada è il primo luxury group nel settore moda ad aderire a The Valuable 500, coalizione internazionale il cui obiettivo è trasformare l’organizzazione aziendale a beneficio delle persone affette da disabilità. Con questa scelta, Prada riconosce espressamente il valore delle persone disabili e si impegna a inserirle nella propria agenda dedicata ai progetti in materia di inclusione e sostenibilità. L’azienda sta attualmente esplorando varie possibilità per definire un programma di attività nel lungo termine, che prenderà avvio con l’impegno ad assumere persone affette da trisomia 21 (sindrome di Down), all’interno della propria rete retail in Italia. Lorenzo Bertelli, head of CSR del Gruppo Prada, sottolinea che “la community The Valuable 500, che coinvolge numerosi settori a livello mondiale, si rafforza ogni giorno di più. Ho sostenuto attivamente la decisione di entrare a far parte della coalizione perché credo fermamente nel valore della diversità. Il figlio di Patrizio Bertelli e Miuccia Prada, erede del gruppo, ha aggiunto che “La pluralità di settori da cui provengono le aziende firmatarie è essa stessa un valore e il punto di partenza fondamentale per sviluppare un piano d’azione efficace su scala globale di cui beneficeremo tutti”.