Roma, 26 maggio 2020 – Palestre e piscine hanno riaperto al pubblico quasi in tutta Italia come previsto per legge dalla #fase2. “Quella di oggi è una data importante per noi – spiega ieri 25 maggio il direttore del Due Ponti Sporting Club di Roma, Emanuele Tornaboni – e ripartiamo nel rispetto delle regole, ci sono diverse novità, specie nel mondo del fitness e negli spogliatoi”. Le attività vanno fatte il più possibile all’aria aperta, quando non si può stare all’esterno gli allievi sono tenuti a stare a 2,5 metri di distanza uno dall’altro. “Facciamo fare la doccia saponata prima di entrare in piscina, ci possono essere massimo 5-7 persone per corsia, aggiunge l’allenatrice della squadra agonistica di nuoto Barbara Verginelli. Gli abiti vanno messi in sacche igienizzate, per essere portati via. “Prima e dopo l’utilizzo bisogna sanificare i macchinari, gli attrezzi e i manubri”, spiega la personal trainer Federica Simeoni.
I più contenti sembrano i clienti. “Ho chiamato all’apertura, alle ore 7.00 e mi hanno detto che potevo venire in piscina, finalmente ho ripreso la mia attività”, dice un abbonato del centro sportivo Haven di Villa Borghese, tornato a fare sport dopo il #lockdown. “È il momento giusto per rimettermi in forma”, aggiunge un altro cliente dal tapis roulant.

#palestra #sicurezza #prevenzione #lavoro #allenatore #sportivo #sport #gym #security #prevention #work #coach #tapisroulant