ANMIL per le Aziende: all’ICSA S.p.A. gli incontri per rafforzare la cultura della sicurezza

8 luglio 2019 – Proseguono gli incontri dell’ANMIL con i lavoratori all’interno delle aziende che, per rafforzare la sensibilizzazione del personale a tutti i livelli, ci chiedono un supporto per portare una testimonianza e organizzare giornate informative e di coinvolgimento. Questa volta il 10 luglio, con il Presidente di Bergamo Luigi Feliciani, si terrà un incontro a Benigno Canavese, in provincia di Torino, dove ha sede l’Azienda mineraria e metallurgica ICSA S.p.A.
Tra le migliori imprese si sta diffondendo l’importante abitudine di dedicare ai temi della Salute e Sicurezza sul lavoro un evento (annuale o biennale), un’occasione per fare il punto delle attività realizzate e presentare quelle future.
Unica “potenziale” criticità di queste attività svolte dalle stesse aziende è il rischio del “già visto”, ossia quello di non riuscire a coinvolgere realmente e proattivamente la popolazione aziendale per l’utilizzo di risorse, esperti, iniziative e/o messaggi già utilizzati o comunque noti, in quanto “patrimonio formativo-valoriale” dell’azienda, che hanno dimostrato la loro virtuosità ma necessitano di essere rinnovati. Sono, infatti, la ripetitività e l’abitudine a generare maggiore distrazione o eccesso di sicurezza, determinando quei comportamenti errati che sono quasi sempre all’origine degli infortuni. Per superare questa problematica, nasce la proposta ANMIL: “Essere sicuri = essere migliori”, un insieme di attività da svolgersi in 3/4 ore che possono animare la classica giornata aziendale sulla salute e sicurezza e completare o precedere la trattazione della parte tradizionale di questi incontri (i risultati delle attività, i numeri degli infortuni, i progetti per il futuro …). In questo contesto, al centro delle attività poniamo sempre una toccante testimonianza di infortunio per rendere emozionale e coinvolgente ogni incontro.
Dopo le recenti giornate nelle varie sedi della Teva, azienda farmaceutica, all’interno della loro “safety week”, durante le quali diversi testimonials dell’ANMIL hanno partecipato agli incontri con il personale che si sono svolti nelle sedi di Villanterio (PV), Santhià (VC), Caronno Pertusella (VA), Bulciago (LC), Rho (MI) e Nerviano (MI), rinnoviamo il nostro impegno nel portare i lavoratori a riflettere su quanto è possibile fare per evitare gli infortuni sul lavoro e come cambia la vita all’indomani di un grave infortunio.

Per queste iniziative è possibile contattare l’Ufficio Comunicazione e Relazioni esterne ANMIL ai numeri 06.54196205/334/215/252 o mandare una mail a comunicazione@anmil.it