COMUNICATO STAMPA

 

ANMIL CELEBRA LA 71ª GIORNATA NAZIONALE PER LE VITTIME DEL LAVORO

SOTTO L’ALTO PATRONATO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

 

Roma, 9 settembre 2021 – Si terrà il prossimo 10 ottobre la 71ª edizione della Giornata ANMIL per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro, con manifestazioni in tutta Italia organizzate dalle sedi ANMIL cui prenderanno parte le massime istituzioni in materia per confrontarsi sui dati relativi al fenomeno infortunistico e su cosa è necessario fare per una maggiore sicurezza sul lavoro.
Ogni anno il Presidente della Repubblica concede alla Giornata il Suo Alto Patronato e ci invia un messaggio di forte sostegno quale riconoscimento del nostro impegno Associativo e quale monito per tutta la società per un’azione concreta ed efficace in grado di invertire il fenomeno degli infortuni sul lavoro.
In merito alla manifestazione principale, quest’anno è stata scelta la città di La Spezia dove il Ministro del Lavoro ci ha già confermato la Sua partecipazione.
La Giornata sarà un’occasione non solo per commemorare e rendere omaggio a tutte le vittime del lavoro, ma anche per dare vita a un costruttivo momento di riflessione sul fenomeno infortunistico e sulle condizioni di lavoro in merito alla salvaguardia della salute e della vita dei lavoratori e sulle condizioni di quanti si infortunano o contraggono una malattia professionale o dei familiari dei caduti.
In questi mesi la pandemia ha acuito antichi problemi che hanno ulteriormente evidenziato le carenze di una normativa che risale al 1965 e per la quale oltre 2.000.000 di lavoratori non sono sotto copertura INAIL come i medici di base, i farmacisti, i vigili del fuoco, i giornalisti, che per il Covid hanno perso la salute o addirittura la vita senza un risarcimento doveroso. E con la ripresa economica, l’impennata delle denunce di infortuni gravi o mortali certificata dall’INAIL sembra inarrestabile e i numeri di queste vite distrutte sono sconcertanti. Dunque, solo un’azione comune compatta, ferma e immediata, in cui tutti si sentono responsabili per la propria parte, può davvero fare la differenza e cambiare questo trend dal quale, peraltro, rimangono ignorati i numeri di coloro che si ammalano sul lavoro e muoiono senza neppure poche righe di cronaca, spesso dopo anni di dolorose patologie.
Per promuovere questa Giornata abbiamo uno spot, tratto dal cortometraggio “Restare”, di Costanza Giordano, che abbiamo premiato nell’ambito del Festival internazionale Tulipani di Seta Nera, della durata di 30 secondi, e che mettiamo a disposizione per contribuire a diffondere questa iniziativa. Questo il link attraverso il quale può essere visualizzato lo spot:

https://www.dropbox.com/sh/ij5yckh7z3a3ebx/AACVrO9tpkPopOrUPpPN4qxIa?dl=0

 Per ulteriori informazioni sulle manifestazioni locali, contattare la sezione ANMIL di appartenenza.