Amianto, allarme per l’Umbria. Ona: “Mappatura subito”

2 settembre ’19. Il presidente dell'”Ona” (Osservatorio nazionale amianto), Ezio Bonanni, lancia l’allarme sulla situazione dell’amianto in Umbria: solo nel 2018 ci sono stati complessivamente 120 casi di patologie dovute all’esposizione alla fibra killer. “Urge la mappatura con le successive bonifiche.  Come Ona, in più occasioni, abbiamo richiesto interventi e mappature per la tutela dei cittadini – afferma Bonanni in una nota, in cui sottolinea la possibilità di una vera e propria epidemia di patologie asbesto correlate nella regione – anche perché solo nel 2018 ci sono stati 30 casi di mesotelioma, 50 di cancro del polmone, per la sola esposizione ad amianto; 30 di asbestosi ed oltre 100 casi per tumore delle ovaie, della laringe e degli altri organi del tratto respiratorio e gastrointestinale, con un indice di mortalità”. “Come Ona – prosegue – siamo pronti a livello nazionale e regionale a sostenere questa battaglia a tutela dei cittadini per avere delle risposte riguardo un silenzio durato troppi anni e per questo invitiamo le istituzioni a intervenire in modo deciso”.