Amianto: Inail condannata a risarcire due ex dipendenti Cotral e Alitalia

Roma, 13 luglio 2023 – La Corte di Appello di Roma ha condannato l’Inail a corrispondere a due lavoratori, ex dipendenti di Cotral e di Alitalia, un indennizzo per inabilità permanente, a causa delle malattie professionali con cui convivono ormai da anni (rispettivamente placche pleuriche e asbestosi), causate dall’inalazione di amianto.
Il riconoscimento arriva dopo alcuni rigetti da parte dell’Inail delle domande presentate perché fosse riconosciuta la malattia professionale. “Entrambi i lavoratori – la sentenza finale – sono stati esposti alla fibra killer”. A.G., dipendente Cotral, ha lavorato come manovale addetto alla pulizia delle stazioni e dei locali tecnologici dal 1981 al 1989, provvedendo alla pulizia dei treni, alla manutenzione dei ceppi dei treni e alla pulizia dei relativi pezzi. Dal 1989 al 1999 ha svolto mansioni di manovratore presso l’impianto di Magliana.
G. N. dal luglio del 1995 fino all’ottobre del 2014 è stato alle dipendenze di Alitalia nell’aeroporto di Fiumicino, dove era adibito alla gestione di tutte le operazioni di sottobordo all’aeromobile, oltre che di supporto all’attività di trasporto aereo.