PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

Home E News E A Mestre nuovo incidente di un autobus

Mestre, 16 ottobre 2023 – Nuovo incidente per un bus di linea a Mestre. Venerdì sera un autobus elettrico ha urtato un pilastro di un’abitazione dopo che il conducente ha perso il controllo del mezzo e ha attraversato la carreggiata, schiantandosi sul pilastro di un sottoportico di un condominio. Nell’incidente l’autista è rimasto ferito, mentre quattordici passeggeri avrebbero riportato contusioni lievi. “Ho visto tutto bianco, mi sentivo svenire ed ho perso il controllo del mezzo”: questa la ricostruzione dell’autista sessantenne, l’unico ancora in ospedale sotto osservazione.
Più tragico il bilancio di un secondo scontro frontale verificato, sabato, a Montebelluna (Tv), questa volta tra un autobus di linea e un furgone. Nell’impatto hanno perso la vita due persone presenti sul furgone, mentre il conducente dell’autobus è attualmente ricoverato con gravi lesioni. Ferite anche tre persone.
Sul fronte degli incidenti sul lavoro si registra anche l’infortunio occorso, venerdì, ad Ancona a due operai impegnati su un cestello mobile e precipitati da dieci metri d’altezza che, trasportati in ospedale in codice rosso, hanno riportato gravi politraumi. I due uomini, che indossavano i dispositivi di protezione individuale, sono stati trovati a terra dai soccorritori che hanno prestato loro le prime cure.
Sabato, cadendo da un’altezza di circa due metri, ha subito un trauma spinale un marittimo croato impegnati su una nave battente bandiera olandese in navigazione nelle acque antistanti il porto di Ravenna. Ancora cosciente, il marittimo è stato imbragato e trasbordato sulla motovedetta con l’ausilio della gru di bordo, per essere poi trasferito in banchina a Ravenna dove l’ambulanza lo ha trasportato fino all’elicottero del 118 il quale lo ha infine affidato all’ospedale “Bufalini” di Cesena.

La Rete ANMIL

SCOPRI IL NOSTRO 5 X 1000

COME UTILIZZIAMO IL VOSTRO SOSTEGNO