8 Marzo, Orlando: risolvere gap salariale per crescita Paese

Roma, 8 marzo 2022 – “La parità uomo-donna deve diventare tema di modernizzazione del Paese, di rafforzamento della sua base democratica e di identità europea”. Così il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Andrea Orlando commentando la nuova legge sulla parità salariale in occasione di un incontro presso il Polo del 900 di Torino. “Risolvere il gap salariale tra uomo e donna richiede più interventi in diverse direzioni e a più livelli. Non si tratta solo di rimuovere una discriminazione inaccettabile, ma di avvantaggiare tutto il Paese. Si stima che la parità di retribuzione e del tasso di occupazione genererebbe una crescita del Pil di 110 miliardi l’anno – ha sottolineato il Ministro -. Siamo sulla strada giusta ed è nostra intenzione continuare a lavorare per eliminare non solo ogni forma di diversità salariale, ma ogni forma di discriminazione che penalizza le donne. Pesa il fatto che i decisori che dovrebbero realizzare gli obiettivi di potenziamento dei percorsi di parità e di inclusione dei giovani sono spesso uomini over 50, mentre uno stimolo maggiore dovrebbe venire da una maggiore presenza di donne e giovani nei luoghi decisionali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.