Due tragici incidenti mortali sul lavoro

Roma, 22 marzo 2024 – Due incidenti mortali sul lavoro si sono verificati oggi, uno a Valdidentro, in provincia di Sondrio, e l’altro a Genova Pegli, causando la morte di due operai.
A Valdidentro, Luca Manzoni, un geometra di 51 anni impiegato presso una ditta di Carate Brianza, è deceduto mentre lavorava alla costruzione di un fabbricato all’interno di una fattoria. La causa del tragico evento è stata l’improvvisa caduta di circa 3 quintali di travi in legno dal cassone di un camion, che lo hanno schiacciato fatalmente. Le autorità, inclusi i carabinieri di Bormio, il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Tirano, gli ispettori del lavoro di Ats della Montagna, i Vigili del fuoco del distaccamento di Valdisotto e i tecnici di Ats della Montagna, stanno indagando sulla dinamica dell’incidente. Un magistrato della Procura di Sondrio, diretta da Piero Basilone, è intervenuto per le indagini e l’area dell’incidente è stata sequestrata.
Nel primo pomeriggio, un altro lavoratore, di circa 45 anni, ha perso la vita a Genova Pegli dopo essere caduto da un’altezza superiore ai tre metri in via Carpenara. Anche in questo caso, le cause dell’infortunio mortale sono al vaglio delle autorità. Nonostante l’intervento tempestivo dei soccorsi e dell’automedica del 118, per l’uomo non c’è stato nulla da fare. Gli ispettori della Asl3 e le forze dell’ordine stanno conducendo le indagini per chiarire le circostanze dell’accaduto.
Questi incidenti evidenziano nuovamente i rischi associati al settore edile e l’importanza delle misure di sicurezza sul lavoro, sollecitando un’attenzione rinnovata alla prevenzione e alla protezione degli operai.