L’intervista di Luce Tommasi agli attori del Teatro Patologico Paolo Akira Vaselli e Marina Starace

Roma, 19 aprile 2021 – Il teatro come terapia. Lo sanno bene i ragazzi del Teatro Patologico di Via Cassia 472, a Roma, che da anni frequentano i corsi di Dario D’Ambrosi, fondatore di questo singolare spazio dove tutto è possibile.
“Sulla scena si possono infatti indossare i panni di questo o quel personaggio, assumere identità diverse e persino ricreare parti di un corpo che la natura non ha concesso”. È questo il D’Ambrosi-pensiero, che vedremo nella sua applicazione concreta in questa intervista, realizzata da Luce Tommasi, a due attori del Teatro Patologico: 

Rivedi la puntata di #RAN dedicata a “L’Odissea dei ragazzi del Teatro Patologico”