Tempi di revisione della rendita per malattia professionale

Domanda:

Buongiorno, in seguito ad una malattia professione dal 2005 percepisco una rendita INAIL. Adesso mi è arrivata una lettera in cui vengo invitato a presentarmi per una visita medico-legale in vista di una eventuale revisione. La legislazione vigente non considera però cristallizzata la rendita dopo 15 anni?

 

Rispondi:

Gentile signore, per le malattie professionali la revisione per aggravamento può essere disposta dall’INAIL o richiesta dall’interessato entro 15 anni dalla data di decorrenza della rendita, una volta all’anno. Si precisa che l’ultima visita di revisione, cioè quella fissata al quindicesimo anno, è soggetta al termine di decadenza di un anno dal compimento del quindicennio, pertanto può essere richiesta dall’infortunato o disposta dall’INAIL entro 15 anni +1 dalla data di decorrenza della rendita. Solo decorso tale termine la rendita può ritenersi cristallizzata. Detto ciò, dalle informazioni che ci ha fornito, l’INAIL ha correttamente convocato Suo padre per effettuare l’ultima visita di revisione. Può comunque rivolgersi al Patronato ANMIL, anche attraverso il numero verde 800 180 943, qualora necessitasse di ulteriori informazioni in merito e/o assistenza. Cordiali saluti.

 

Inviaci il tuo quesito scrivendo a esperti@anmil.it

Guarda gli altri quesiti della sezione “Gli esperti rispondono”