Legge 68/99: diritto di preferenza nei concorsi pubblici e iscrizione nelle liste del collocamento mirato per i figli dei grandi invalidi del lavoro

Domanda

Buongiorno, vorrei sapere se mio figlio ha diritto alle agevolazioni nell’iscrizione al collocamento mirato o nelle graduatorie della pubblica amministrazione, in quanto mio marito ha un’inabilità dell’80%. Grazie.

 

Risposta:

Gentile signora, la legge 68/99 consente l’iscrizione nelle liste del collocamento mirato anche ai figli di soggetti riconosciuti grandi invalidi per causa di lavoro. Si precisa che Grandi Invalidi del lavoro sono i lavoratori a cui è stata riconosciuta una inabilità compresa dall’80% al 100%, a seguito di infortunio o malattia professionale. Gli orfani e i figli dei soggetti riconosciuti grandi invalidi per causa di lavoro, possono iscriversi negli elenchi del collocamento obbligatorio solo se erano minori o di età inferiore a  21 anni (se studenti di scuola media superiore) o 26 anni (purché studenti universitari a carico) al momento della morte del genitore oppure al momento in cui lo stesso è stato dichiarato permanentemente inabile a qualsiasi attività lavorativa. I figli delle persone riconosciute grandi invalidi del lavoro possono usufruire del diritto di preferenza nei concorsi pubblici. Per usufruire della preferenza non è necessario lo stato di disoccupazione e l’iscrizione alle liste speciali del collocamento obbligatorio. Cordiali saluti.

 

Inviaci il tuo quesito scrivendo a esperti@anmil.it

Guarda gli altri quesiti della sezione “Gli esperti rispondono”