Come procedere in caso di mancata risposta all’opposizione da parte dell’INAIL

Domanda:

Buongiorno, volevo una info su una malattia professionale. Il 5 dicembre ho fatto opposizione, con oggi sono 180 giorni. Quanto tempo hanno per rispondere all’opposizione?

Risposta:

Gentile signore,

in caso di opposizione, l’INAIL ha 60 giorni per rispondere.
Frequentemente l’Istituto non da risposta all’opposizione. In questo caso è possibile ricorrere in giudizio trascorso il termine di 60 giorni dalla presentazione dell’opposizione per il formarsi del cosìdetto “silenzio rigetto”. Il termine di prescrizione per il ricorso giudiziale è di tre anni e 150 giorni (210 per le revisioni) e decorre dal giorno dell’infortunio.
Detto ciò, qualora decidesse di proporre ricorso, il consiglio che posso darle è quello di rivolgersi al Patronato ANMIL a Lei più vicino, anche attraverso il numero verde 800 180 943, al fine di prendere appuntamento con uno dei nostri legali di  fiducia che, documenti alla mano, valuterà il Suo caso rispetto all’opportunità o meno di andare in giudizio.

Cordiali saluti.

Inviaci il tuo quesito scrivendo a esperti@anmil.it

Guarda gli altri quesiti della sezione “Gli esperti rispondono”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.