PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

Home E ANMIL e scuola E Conclusione della campagna della TgR Toscana e inaugurazione di “Testimonial per la Sicurezza”

Conclusione della campagna della TgR Toscana e inaugurazione di “Testimonial per la Sicurezza”

Conclusione della campagna della TgR Toscana e inaugurazione di “Testimonial per la Sicurezza”

ANMIL Toscana: il 5 marzo sará presentata in Regione la seconda edizione del corso “Testimonial per la sicurezza”

 Firenze, 1° marzo – Con l’intervista al Presidente dell’ANMIL Toscana Vincenzo Municchi, si concluderà, domani sabato 2 marzo, la campagna della TgR Toscana volta a dare voce alle vittime del lavoro realizzata con il supporto di ANMIL Onlus.
La campagna in questione ha rappresentato un’importante occasione per conoscere e far riflettere sulle conseguenze degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali attraverso le toccanti storie di vita che raccontano un’Italia ancora tragicamente logorata dall’insicurezza lavorativa e che sono andate in onda nella rubrica mattutina “Buongiorno Regione” e in replica nel Tg delle ore 19.30. I servizi, realizzati da Adele De Francisci, hanno affrontato alcuni aspetti del fenomeno a circa un mese dalla pubblicazione dei dati INAIL di dicembre sulle denunce di infortuni nel 2018, rivelatosi un anno più drammatico di quanto non sembrasse, e hanno visto protagonisti delle interviste: Lalla ed Emilio Quinti, figli di Leonardo, artigiano di Pozzo della Chiana morto sul lavoro (Arezzo); Stefano Di Bartolomeo, il cui braccio è rimasto schiacciato in una pressa per la lavorazione del pesce (Livorno); Valerio Chiesa maestro pastaio, che ha rischiato di perdere la mano in una macchina spianatrice (Livorno); Nicola Meucci Bandecchi, che lavorando in un cantiere edile si è visto esplodere in faccia una bombola di azoto (Pisa); Patrizia Iacoponi, che ha perso la mano destra in un tritacarne (Pistoia).
Martedì 5 marzo, alle ore 14.30
, verrà presentata nella Sala n°114 della Regione Toscana di Firenze (Piazza dell’Unità d’Italia, 1), la seconda fase del percorso “Testimonial della Sicurezza”. L’iniziativa, frutto di un importante Protocollo d’Intesa tra l’ANMIL Toscana, la Regione Toscana e l’Ufficio Scolastico regionale per la Toscana, intende promuovere la diffusione della cultura della sicurezza e della prevenzione degli infortuni sul lavoro attraverso i testimonial dell’ANMIL.
La prima edizione del percorso ha previsto la formazione degli studenti impegnati nel progetto attraverso il coinvolgimento di “testimonial” associativi che hanno raccontato la storia del loro infortunio sul posto di lavoro e hanno fornito nozioni e spunti di riflessione sulle tematiche concernenti la valutazione del rischio e l’interessamento alla prevenzione.
In tale occasione verranno consegnati gli attestati di partecipazione agli studenti coinvolti nella prima edizione del progetto e sarà inaugurato il secondo ciclo di lezioni che avrà, ancora una volta, come protagonisti studenti e testimonial. La lezione inaugurale, che verrà proposta all’auditorio durante l’evento, porta il significativo titolo “Comunicare valori, trasmettere emozioni, collegare sicurezza e materie disciplinari, stimolare un nuovo approccio comportamentale”: sunto dell’obiettivo fondante del percorso.
Aprirà i lavori il Presidente Regionale ANMIL Vincenzo Municchi. La presentazione del corso sarà affidata al dott. Sergio Mustica, referente ANMIL per i progetti dedicati alla sicurezza sul lavoro per le scuole, alla dott.ssa Cristina Grieco, Assessore Istruzione, Formazione e Lavoro e alla dott.ssa Vincenza Bruno, Psicologa del lavoro e delle organizzazioni.

 

La Rete ANMIL

SCOPRI IL NOSTRO 5 X 1000

COME UTILIZZIAMO IL VOSTRO SOSTEGNO