OIL: Rapporto su disabilità e lavoro digitale a cura dell'Ufficio Salute e Sicurezza

Ginevra, febbraio 2021 – Il Rapporto ‘An inclusive digital economy for people with disabilities’, stilato dalla Fondazione ONCE e da ILO Global Business and Disability Network, ha messo in evidenza che i progressi nell’economia digitale, notevolmente accelerati dalla pandemia da Covid-19, stanno creando opportunità senza precedenti per costruire un mondo del lavoro più inclusivo per le oltre 1 miliardo di persone con disabilità a livello globale.
Tuttavia, allo stesso tempo, le barriere digitali minacciano di aggravare le disuguaglianze e l’esclusione sociale, a meno che non vengano contrastate con iniziative efficaci e mirate.
Il rapporto evidenzia tre leve principali per creare un mercato del lavoro digitale più inclusivo per le persone con disabilità: garantire l’accessibilità, promuovere le competenze digitali e promuovere l’occupazione digitale.
È dunque necessario, da una parte, rimediare ai bassi livelli di istruzione e formazione delle persone disabili mediante azioni di qualificazione e riqualificazione professionale, dall’altra investire sulla tecnologia assistiva (Assistive technologies – AT) per ampliare le opportunità occupazionali dei disabili.

Per approfondire:
ILO_inclusive_digital_economy