L’impegno del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Nunzia Catalfo, per il Terzo settore a cura dell'Ufficio Servizi Istituzionali

30 gennaio 2020 – Si è svolta a Roma, nella sede di via Flavia del Ministero, la prima riunione del 2020 del Consiglio Nazionale del Terzo Settore, presieduta dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Nunzia Catalfo. Il Ministro, con la sua presenza, ha dato un segnale forte della propria attenzione e di quella del Ministero ai temi legati alle attività svolte e ai problemi patiti dalle organizzazioni del Terzo Settore, anche alla luce dell’attuale quadro normativo e delle esigenze finanziarie delle organizzazioni stesse. Un’attenzione che si era già manifestata con l’atto di indirizzo adottato dal Ministro il 3 dicembre 2019, con il quale erano state individuate le priorità politiche per l’anno 2020. Due i punti cardine nel documento, ricordati oggi dal Ministro Catalfo: «da un lato, il riconoscimento del ruolo degli Enti del Terzo Settore, che rappresentano un presidio fondamentale per la tenuta sociale della nostra comunità; dall’altro, l’impegno dell’Amministrazione per l’attivazione di processi di integrazione condivisa e partecipativa con gli Enti del Terzo Settore per la piena attuazione e operatività della riforma». Nel suo intervento, il Ministro ha elencato le priorità in agenda nel 2020: «Il decreto sul funzionamento del Registro Unico Nazionale del Terzo Settore, i modelli di bilancio degli ETS, la disciplina dei controlli sull’impresa sociale, le linee guida sulla raccolta fondi e quelle sul coinvolgimento dei lavoratori e degli utenti dell’impresa sociale. Massimo impegno – ha ribadito Catalfo – sarà profuso dal Ministero per la finalizzazione di tali provvedimenti”.

Per approfondire