La raccomandazione del Consiglio UE per Garanzia Giovani a cura dell'Ufficio Salute e Sicurezza ANMIL

Consiglio UE, Bruxelles, 4 ottobre 2020 – In data 4 ottobre 2020, è stata pubblicata in Gazzetta UE la Raccomandazione del Consiglio del 30 ottobre 2020 relativa a un ‘ponte verso il lavoro’ (2020/C 372/01).
La Raccomandazione in parola ha lo scopo di rafforzare il programma europeo Garanzia Giovani,
in sostituzione della raccomandazione del 2013 sull’istituzione di una garanzia per i giovani.
In particolare, il Consiglio ha rilevato l’esigenza di introdurre strategie maggiormente mirate al
coinvolgimento dei NEET nel mondo del lavoro, intercettando la strategia europea Green New Deal
e lo strumento per la ripresa «Next Generation EU», istituito per fronteggiare la pandemia.
Nel dettaglio, il Consiglio UE ha raccomandato agli Stati membri di garantire ai giovani di età
inferiore ai 30 anni:
– «un’offerta qualitativamente valida di lavoro,
– proseguimento degli studi, apprendistato o tirocinio entro un periodo di quattro mesi dall’inizio
della disoccupazione o dall’uscita dal sistema d’istruzione formale» (punto 1).
I servizi di garanzia dovrebbero essere strutturati in quattro fasi: mappatura, coinvolgimento,
preparazione e offerta.
Per approfondire: raccomandazione_Garanzia_Giovani

3 thoughts on “La raccomandazione del Consiglio UE per Garanzia Giovani

  • What i do not realize is in reality how you’re now not really much more well-appreciated than you might be right now. You are very intelligent. You realize thus considerably in relation to this subject, produced me individually believe it from so many varied angles. Its like women and men don’t seem to be involved until it¦s one thing to do with Woman gaga! Your personal stuffs great. All the time maintain it up!

  • superb post.Never knew this, thankyou for letting me know.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *