La contrattazione collettiva per gli autonomi: gli orientamenti dell’Unione Europea

18 marzo 2022 – Come preannunciato dalla Commissione europea, sono stati pubblicati gli orientamenti che mirano ad incentivare la contrattazione collettiva dei lavoratori autonomi paragonabili ai lavoratori subordinati, oppure dei lavoratori autonomi che si trovano in una posizione di debolezza, come i lavoratori su piattaforma.
Finora, infatti, la disciplina europea in materia di concorrenza (ex art. 101 TFUE) ha fortemente limitato l’autonomia negoziale dei lavoratori autonomi in quanto ritenuti “imprese”.
In particolare, un prestatore di servizi può perdere la qualità di impresa, e dunque avere il diritto alla contrattazione collettiva, in diverse ipotesi:

  • Lavoratori autonomi che, in pratica, si trovano in una situazione di subordinazione (c.d. falsi lavoratori autonomi). Al riguardo, la Corte di giustizia ha chiarito che si tratta di lavoratori che non determinano «in modo autonomo il proprio comportamento sul mercato». Essi infatti dipendono «interamente dal […] committente», per il fatto che non sopportano «nessuno dei rischi finanziari e commerciali derivanti dall’attività economica di quest’ultimo» e agiscono come ausiliari integrati nell’impresa di detto committente (sentenza FNV, 4.12.2014).
  • Lavoratori autonomi individuali che si trovano in una situazione di dipendenza economica. Si tratta di lavoratori autonomi che prestano i propri servizi esclusivamente o prevalentemente a una sola controparte. A giudizio della Commissione, un lavoratore autonomo individuale si trova in una situazione di dipendenza economica qualora almeno il 50 % del suo reddito da lavoro totale annuo provenga da un’unica controparte.
  • Lavoratori autonomi individuali che lavorano «fianco a fianco» con lavoratori subordinati. In questo caso, si tratta di lavoratori autonomi individuali che svolgono mansioni identiche o simili, «fianco a fianco» con lavoratori subordinati, per la stessa controparte. Essi si trovano in una situazione paragonabile a quella di tali lavoratori, dal momento che prestano i propri servizi sotto la direzione della controparte, non partecipano ai rischi commerciali di quest’ultima né dispongono di alcuna autonomia per quanto riguarda lo svolgimento dell’attività economica in questione.
  • Lavoratori autonomi individuali che lavorano tramite piattaforme di lavoro digitali. Come noto, si tratta di lavoratori autonomi che spesso si trovano in una situazione paragonabile a quella dei lavoratori subordinati, posto che essi dipendono dalle piattaforme digitali e non hanno margine per negoziare le proprie condizioni di lavoro. Infatti, le piattaforme di lavoro digitali sono di solito in grado di imporre unilateralmente condizioni e modalità del rapporto con il lavoratore.

Riguardo il contenuto dell’accordo collettivo, il riferimento è alle “condizioni di lavoro”. In particolare, le condizioni di lavoro dei lavoratori autonomi individuali comprendono questioni quali:

  • retribuzione;
  • orario e modalità di lavoro;
  • vacanze e ferie;
  • spazi fisici in cui il lavoro si svolge;
  • salute e sicurezza;
  • assicurazione e previdenza sociale;
  • le condizioni alle quali il lavoratore autonomo individuale ha diritto a interrompere la prestazione del servizio.

Alla luce di queste precisazioni, la Commissione europea ritiene che le seguenti categorie di accordi collettivi soddisfino i criteri appena menzionati: si tratta, in primis, di accordi collettivi conclusi da lavoratori autonomi individuali con controparti di una certa forza economica. Dal momento che la controparte ha una certa forza economica (e quindi un determinato potere d’acquisto), questi accordi collettivi possono rappresentare uno strumento legittimo per correggere lo squilibrio di potere contrattuale tra le due parti. La Commissione ha quantificato tale “squilibrio di potere contrattuale”, ponendo due precise condizioni:

  • i lavoratori autonomi individuali negoziano o concludono accordi collettivi con una o più controparti che rappresentano l’intero settore o l’intera industria; e
  • i lavoratori autonomi individuali negoziano o concludono accordi collettivi con una controparte il cui fatturato totale annuo supera i due milioni di euro o i cui effettivi sono pari o superiori a 10 persone, oppure con più controparti che insieme superano una di queste soglie.

In secondo luogo, sono ammessi accordi collettivi conclusi da lavoratori autonomi ai sensi della legislazione nazionale o dell’UE. Si tratta, in prima battuta, degli accordi legittimati dagli ordinamenti nazionali proprio per affrontare lo squilibrio di potere contrattuale di alcune categorie di lavoratori autonomi individuali. In secondo luogo, la Commissione non solleva obiezione per gli accordi legittimati dalle norme europee, ossia quelli sottoscritti da autori e artisti (ex direttiva (UE) 2019/790).

Per approfondire: comunicazione_2022_C_123_01

Per maggiori informazioni contatta il nostro numero verde: 800 180 943.

23 thoughts on “La contrattazione collettiva per gli autonomi: gli orientamenti dell’Unione Europea

  • Hey would you mind sharing which blog platform you’re working with? I’m going to start my own blog soon but I’m having a tough time choosing between BlogEngine/Wordpress/B2evolution and Drupal. The reason I ask is because your design and style seems different then most blogs and I’m looking for something completely unique. P.S My apologies for getting off-topic but I had to ask!

  • Heya i’m for the first time here. I found this board and I in finding It really useful & it helped me out much. I’m hoping to give one thing back and aid others like you helped me.

  • I’d perpetually want to be update on new posts on this site, saved to bookmarks! .

  • Wow! Thank you! I continuously wanted to write on my blog something like that. Can I include a portion of your post to my website?

  • You are my inspiration, I possess few blogs and infrequently run out from post :). “Yet do I fear thy nature It is too full o’ the milk of human kindness.” by William Shakespeare.

  • But a smiling visitor here to share the love (:, btw outstanding layout. “Make the most of your regrets… . To regret deeply is to live afresh.” by Henry David Thoreau.

  • I think this web site holds some very great info for everyone. “He is able who thinks he is able.” by Buddha.

  • Very interesting information!Perfect just what I was searching for! “It’s the Brady Act taking manpower and crime-fighting capability off the streets.” by Dennis Martin.

  • I think you have remarked some very interesting details , regards for the post.

  • Fantastic beat ! I would like to apprentice while you amend your web site, how can i subscribe for a blog website? The account aided me a acceptable deal. I had been a little bit acquainted of this your broadcast offered bright clear idea

  • This design is wicked! You obviously know how to keep a reader entertained. Between your wit and your videos, I was almost moved to start my own blog (well, almost…HaHa!) Great job. I really loved what you had to say, and more than that, how you presented it. Too cool!

  • Hello, Neat post. There is a problem with your site in internet explorer, could check thisK IE nonetheless is the marketplace leader and a big section of other people will miss your fantastic writing due to this problem.

  • I like this web site so much, saved to my bookmarks. “I don’t care what is written about me so long as it isn’t true.” by Dorothy Parker.

  • Enjoyed reading this, very good stuff, regards. “What the United States does best is to understand itself. What it does worst is understand others.” by Carlos Fuentes.

  • That is the correct blog for anyone who needs to find out about this topic. You understand a lot its almost exhausting to argue with you (not that I truly would need…HaHa). You positively put a brand new spin on a topic thats been written about for years. Great stuff, simply nice!

  • I have recently started a site, the info you provide on this site has helped me tremendously. Thanks for all of your time & work.

  • Hmm it seems like your blog ate my first comment (it was super long) so I guess I’ll just sum it up what I submitted and say, I’m thoroughly enjoying your blog. I too am an aspiring blog blogger but I’m still new to the whole thing. Do you have any tips for beginner blog writers? I’d definitely appreciate it.

  • Heya this is kind of of off topic but I was wanting to know if blogs use WYSIWYG editors or if you have to manually code with HTML. I’m starting a blog soon but have no coding knowledge so I wanted to get guidance from someone with experience. Any help would be greatly appreciated!

  • It’s really a nice and useful piece of information. I’m glad that you simply shared this helpful information with us. Please keep us informed like this. Thanks for sharing.

  • I have recently started a web site, the info you offer on this web site has helped me tremendously. Thanks for all of your time & work.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.