DEF 2019: gli impegni assunti dal Governo in tema di disabilità a cura dell'Ufficio Studi

1 ottobre 2019 – Nella seduta di ieri il Consiglio dei Ministri ha approvato la Nota di aggiornamento al Documento di economia e finanza (NaDef) 2019. La Nota definisce il perimetro di finanza pubblica nel quale si iscriveranno le misure della prossima legge di bilancio e, in alcuni punti, richiama anche il tema della disabilità.
Il Governo, come dichiarato nel documento, intende proseguire sulla strada dell’alleggerimento del carico fiscale e della destinazione di maggiori risorse a favore delle famiglie, con particolare riguardo a quelle numerose e con componenti in condizione di disabilità, nonché nella promozione di interventi per favorire l’inclusione scolastica degli alunni disabili. Come annunciato in più occasioni dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il Governo lavorerà anche alla redazione di un Codice della disabilità, che possa realizzare una razionale riunificazione normativa della disciplina  in materia di sostegno alla disabilità e alla non autosufficienza, promuovendo politiche non meramente assistenziali, ma orientate all’inclusione e al pieno esercizio della cittadinanza attiva.
Il Presidente Conte, peraltro, ha voluto che le deleghe sulla disabilità venissero mantenute in capo alla Presidenza del Consiglio, segno di una volontà di impegno diretto su questi argomenti, ed ha annunciato che a tal fine verrà nominato uno specifico Sottosegretario che farà capo alla Presidenza stessa, accogliendo così le sollecitazioni più volte espresse dalle Associazioni di tutela dei disabili.