Decreto – Ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza, applicabili sull’intero territorio nazionale a cura dell'Ufficio Salute e Sicurezza

14 aprile 2020 – Nella G.U. dell’11 aprile 2020 è stato pubblicato il D.P.C.M. del 10 aprile 2020 recante ulteriori disposizioni attuative del DL n. 19/2020 per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale.
Precisamente, il provvedimento ha riepilogato tutte le misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale e le misure di contenimento del contagio per lo svolgimento in sicurezza delle attività produttive industriali e commerciali.
L’art. 3 riporta invece le misure di informazione e prevenzione sull’intero territorio nazionale.
Mentre l’art. 4 reca disposizioni in materia di ingresso in Italia. A riguardo nell’art. 5 è stata riconosciuta la possibilità di transiti e soggiorni di breve durata in Italia (per 72 ore, salvo motivata proroga per ulteriori 48 ore) esclusivamente per comprovate esigenze lavorative e dettagliandone le condizioni.
Sempre al fine di contrastare il diffondersi dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, sono state previste disposizioni in materia di navi da crociera e navi di bandiera estera.
Confermata all’articolo 7 la competenza, del Prefetto nell’esecuzione delle misure sancite dal provvedimento avvalendosi delle Forze di Polizia, con il possibile concorso del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, nonchè, ove occorra, delle Forze Armate, sentiti i competenti comandi territoriali, dandone comunicazione al Presidente della Regione e della Provincia autonoma interessata.
Le disposizioni del D.P.C.M. del 10 aprile 2020 sono in vigore dal 14 aprile 2020 fino al 3 maggio 2020. Cessano invece di produrre effetti i D.P.C.M. dell’8 marzo 2020, del 9 marzo 2020, dell’11 marzo 2020, del 22 marzo 2020 e del 1° aprile 2020.
È stata infine prevista la possibilità per le Regioni di applicare misure di contenimento più restrittive, relativamente a specifiche aree del territorio regionale.

Il D.P.C.M. del 10 aprile 2020 è corredato da cinque Allegati riportanti rispettivamente:
–  l’elenco delle attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità non oggetto di sospensione (Allegato 1);
– le attività inerenti servizi alla persona non sospese (Allegato 2)
– l’elenco dei codici ateco delle attività produttive industriali e commerciali non sospese (Allegato 3)
–  le misure di prevenzione igienico sanitarie (Allegato 4)
– le misure per gli esercizi commerciali (Allegato 5).

Per approfondire

Vai all’archivio dei nostri “Commenti”