Amianto: aumentano gli importi in favore delle vittime di mesotelioma non professionale a cura dell'Ufficio Salute e Sicurezza

17 febbraio 2020 – Grazie ad un emendamento promosso dall’On. Debora Serracchiani, ed approvato nell’ambito della conversione in legge del Decreto Milleproroghe, per l’anno 2020 sale a 10.000 euro l’importo della prestazione una tantum erogata in favore dei malati di mesotelioma che abbiano contratto la patologia per esposizione familiare a lavoratori impiegati nella lavorazione dell’amianto ovvero per comprovata esposizione ambientale. In caso di decesso la prestazione è riconosciuta in favore degli eredi.
Anche coloro che hanno già beneficiato della prestazione per il periodo 2015-2019, nella precedente misura di euro 5.600, potranno chiedere, su domanda da presentare all’INAIL entro 120 giorni dall’entrata in vigore della legge di conversione del Decreto Milleproroghe, l’integrazione dell’importo fino a 10.000 euro.
Il testo del disegno di legge di conversione del decreto Milleproroghe è attualmente all’esame dell’Aula della Camera, dove verrà approvato nei prossimi giorni per essere poi trasmesso al Senato. Il termine per la conversione scade il prossimo 29 febbraio.

One thought on “Amianto: aumentano gli importi in favore delle vittime di mesotelioma non professionale

  • 149873 972912Yay google is my world beater aided me to uncover this outstanding website! . 7322

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.