PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

Home E ANMIL E Per la Giornata per la sicurezza ANMIL propone i suoi Testimonial contro gli infortuni

Per la Giornata per la sicurezza ANMIL propone i suoi Testimonial contro gli infortuni

Per la Giornata per la sicurezza ANMIL propone i suoi Testimonial contro gli infortuni

Roma, 20 aprile 2023 – In vista della Giornata mondiale della salute e della sicurezza sul lavoro che si celebra il 28 aprile, è stata realizzata una prima speciale trasmissione sulla web radio tv, Radio ANMIL Network, che sarà mandata in onda, sabato 20 e domenica 21 aprile, alle ore 9.00, tramite la pagina Facebook, i canali LinkedIn e YouTube e i social ANMIL, cui hanno preso parte esperti e rappresentanti istituzionali, tra i quali: il Presidente della Commissione d’inchiesta sulle condizioni di lavoro in Italia al Senato Sen. Tino Magni; la Presidente della Commissione d’inchiesta sulle condizioni di lavoro in Italia e Vicepresidente della Commissione Lavoro Pubblico e Privato alla Camera On. Chiara Gribaudo; la Vicepresidente della Commissione d’inchiesta sulle condizioni di lavoro in Italia al Senato Sen. Susanna Camusso; il Presidente di Conflavoro PMI Roberto Capobianco; l’Amministratore Delegato dell’azienda Algeco Vito Amati; il Direttore Commerciale dell’azienda Giesse Logistica Simone Torasso; alcuni Testimonial dell’ANMIL per contribuire a riaccendere i riflettori sulla piaga sociale della mancanza di prevenzione nei luoghi di lavoro e delle malattie professionali, attraverso la sua presenza in diverse iniziative dislocate su tutto il territorio nazionale.
Il 22 aprile, a Monfalcone (Palazzetto Veneto), alle ore 10.00, l’Associazione prenderà parte alla “Riunione nazionale delle Associazioni delle vittime d’amianto” – patrocinata da ANMIL e dalle associazioni AEA (Association of European Airlines), AIEA (per il sostegno delle vittime dell’amianto), Amianto Mai più, AUS (Associazione Ubaldo Spanghero), European Asbestos Risks Association, AVANI (Associazione Vittime dell’Amianto), Gruppo Aiuto Mesotelioma e LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) – con il Presidente ANMIL di Gorizia Fabio Trevisan, il componente della Commissione Amianto e Tumori professionali ANMIL Alberto Alberti, uno dei conduttori di Radio ANMIL Network Giuseppe D’Ercole già Presidente del Fondo Vittime dell’Amianto.
Il 23 aprile si terrà il “World Day for Safety and Health at Work 2024” online, l’incontro sul tema della sicurezza sul lavoro, organizzato da ANMIL per Algeco Italy, azienda di costruzioni modulari e soluzioni di stoccaggio, dedicato a circa 300 dipendenti collegati dai vari siti, cui parteciperanno: il CEO&MD dell’Algeco Italia Vito Amati; la Capo Area Attività Istituzionali, Comunicazione e Relazioni esterne dell’ANMIL Marinella de Maffutiis; la Giornalista di RaiNews24 Luce Tommasi, il Presidente dell’ANMIL Lazio, Alberto Verzulli; i Testimonial ANMIL Ester Intini, Lorenzo Campagnari e Gabriele Salvitti;  la Marketing & External Communication Manager di Algeco Italia Magdalena Piszczek e il PM di Algeco Italia Giuseppe D’Aprile.
Il 24 aprile l’ANMIL torna all’Italian Summit HSE per un evento voluto dal Presidente di Conflavoro PMI, Roberto Capobianco, a Palazzo Wedekind di Roma (Piazza Colonna, 366), dalle ore 10.00 alle ore 13.00, dal titolo “Costruire Sicurezza” con la partecipazione del Presidente nazionale ANMIL Zoello Forni per sottolineare che il percorso nato nel 2022 grazie a non si ferma e, anzi, prosegue nell’edificare un dialogo fitto con politica e istituzioni.
Nel corso della manifestazione sarà presentato il Vademecum di Conflavoro PMI, patrocinato dall’ANMIL, nato con l’obiettivo di creare uno strumento di semplificazione e supporto in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.
“Purtroppo, alla luce degli ultimi dati INAIL, come rilevato dagli Open Data – dichiara il Presidente nazionale ANMIL Zoello Forni – il fenomeno infortunistico non accenna a diminuire: in Italia nei soli primi 2 mesi del 2024 le denunce d’infortunio sono state 92.711, aumentando del 7,2% rispetto allo stesso periodo del 2023. Allo stesso modo, le denunce dei casi mortali, sempre nel periodo gennaio-febbraio, sono passate da 87 nel 2023 a 105 nel 2024 (+20,6%)”.
“La mancanza di sicurezza nei luoghi di lavoro nel nostro Paese – continua Forni – ha conseguenze tragiche: migliaia sono le famiglie che perdono un proprio caro, un marito, una moglie, un genitore, un figlio; ancor più numerosi sono coloro che, a causa di un infortunio, subiscono danni fisici e psicologici con i quali dovranno convivere per il resto della loro vita.
Per questo accogliamo con entusiasmo le iniziative che mettono al centro la diffusione della cultura della sicurezza, cui partecipiamo con i nostri testimonial, con le loro esperienze e le loro storie. Solo dalle sinergie possono nascere soluzioni ai problemi: come ANMIL siamo pronti a proseguire e rafforzare la nostra collaborazione”.

Per maggiori informazioni sulle iniziative organizzate in Italia in cui è coinvolta l’ANMIL è possibile consultare il sito www.anmil.it

 

 

 

La Rete ANMIL

SCOPRI IL NOSTRO 5 X 1000

COME UTILIZZIAMO IL VOSTRO SOSTEGNO