Non si arrestano gli incidenti sul lavoro: quattro nuovi casi

Roma, 17 giugno – E’ morto all’ospedale di Pescara dove era stato ricoverato in prognosi riservata Roberto Napolione, 51 anni, di Atessa, l’uomo rimasto schiacciato da un trattore ha riportato lesioni gravissime. Il fatto si è verificato questa mattina a Ortona, in località Colle Cavaliere. Napolione, che gestiva una spiaggia per cani a lido Riccio di Ortona, era alla guida del mezzo agricolo con un rimorchio carico di attrezzature da spiaggia e nell’affrontare una discesa in forte pendenza, il mezzo è finito fuori strada e l’operaio è rimasto schiacciato dalle ruote.  Sul posto per i rilievi sono intervenuti i Carabinieri di Ortona.
A Treglio, in provincia di Chieti, un operaio di una ditta esterna di manutenzione è caduto dal tetto di un oleificio mentre eseguiva interventi di bonifica e impermeabilizzazione. Il lavoratore è caduto da circa 6 metri di altezza. Per soccorrere l’uomo è intervenuta l’eliambulanza che lo ha trasportato all’ospedale di Chieti. L’uomo, 47enne di Orsogna, ha riportato un politrauma; dopo la caduta non ha mai perso conoscenza. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Ortona e gli ispettori del Lavoro della Asl Lanciano Vasto Chieti.
Ennesimo infortunio in Sicilia, dove un operaio palermitano di 50 anni è stato portato con un elicottero del 118 a Catania ed è stato ricoverato in gravi condizioni al Trauma center dell’ospedale Cannizzaro dopo un incidente sul lavoro avvenuto a Scicli, in provincia di Ragusa. Secondo una prima ricostruzione l’operaio stava lavorando sul capannone di un supermercato in contrada Arizza quando, per cause ancora da accertare, avrebbe perso l’equilibrio cadendo nell’area parcheggio, davanti ai clienti che stavano per andare a fare la spesa. Il cinquantenne, entrato al Trauma center in codice rosso, ha riportato diverse lesioni e alcune sospette fratture ed è stato portato in sala operatoria per un intervento di neurochirurgia per un delicato trauma cranico. La prognosi resta riservata. Sull’episodio indagano i carabinieri della tenenza di Scicli e della compagnia di Modica che cercheranno di chiarire, sotto il coordinamento della Procura di Ragusa, la dinamica dell’incidente per comprendere se l’operaio avesse i dispositivi di sicurezza necessari.
Infortunio sul posto di lavoro anche a Courmayeur. Ad essere soccorso dall’elicottero con medico rianimatore a bordo è stato un operaio 20enne residente in Valle, dipendente di una impresa impegnata nella costruzione di uno stabile, in località La Palud. Dalle prime informazioni, il giovane è stato colpito sul torace da un palo. Trasportato al “Parini”, è stata ricoverato nel reparto di rianimazione in prognosi riservata per un politrauma. Oltre all’equipaggio dell’elisoccorso, sul posto sono presenti i Carabinieri della locale stazione, assieme a quelli dell’Ispettorato del lavoro, e al Servizio di prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro dell’Usl per accertamenti sull’accaduto.