PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

Home E ANMIL E Morto per amianto a Roma, indagini per omicidio colposo

Morto per amianto a Roma, indagini per omicidio colposo

Morto per amianto a Roma, indagini per omicidio colposo

Roma 23 maggio 2024 – La Procura di Roma ha avviato indagini per omicidio colposo in relazione alla recente morte, avvenuta il 13 maggio scorso, di Mariusz Marian Sodkiewicz, ex dipendente della Rai. La causa della morte è stata attribuita a una forma tumorale sviluppatasi a seguito dell’esposizione prolungata all’amianto.
Il fascicolo dell’indagine è sotto la direzione del procuratore aggiunto Giovanni Conzo, il quale ha prontamente disposto l’autopsia per accertare le esatte cause del decesso e raccogliere ulteriori prove.
Nei mesi precedenti, Sodkiewicz, che aveva 62 anni al momento della morte, aveva formalmente presentato una denuncia presso il tribunale di piazzale Clodio. Nella denuncia, richiedeva che fossero identificati e perseguiti i dirigenti ritenuti responsabili per la mancata protezione dei dipendenti esposti all’amianto nella sede Rai di Viale Mazzini a Roma.
Inizialmente, il procedimento era stato aperto per il reato di lesioni gravi, ma a seguito del decesso del denunciante, l’accusa è stata aggravata portando a una qualificazione del reato in omicidio colposo.
La vicenda mette in luce le gravi implicazioni della mancata adozione di adeguate misure di sicurezza e protezione sul luogo di lavoro, e la Procura di Roma è impegnata a fare piena luce sulle responsabilità e le omissioni che hanno portato alla tragica morte di Mariusz Marian Sodkiewicz.

La Rete ANMIL

SCOPRI IL NOSTRO 5 X 1000

COME UTILIZZIAMO IL VOSTRO SOSTEGNO