Il Consiglio nazionale Compiti e composizione

Il Consiglio Nazionale si compone di 60 rappresentanti eletti dal Congresso e dai Presidenti Regionali (questi ultimi con voto consultivo). Sovrintende alle attività dell’Associazione secondo gli indirizzi del Congresso. In particolare:
a) elegge tra i suoi componenti, il Presidente Nazionale, i due Vice Presidenti e il Comitato Esecutivo e delibera in materia di decadenza dei propri componenti;
b) vigila sull’applicazione dei deliberati del Congresso; 
c) delibera sul piano triennale dell’Associazione e sui relativi aggiornamenti annuali e definisce le linee di indirizzo alle quali devono ispirarsi, nella pianificazione triennale ed annuale, i soggetti facenti parte della rete ANMIL; 
d) delibera sui bilanci e rendiconti dell’Associazione e definisce i criteri di assegnazione delle entrate alle strutture territoriali e centrali; 
e) delibera il proprio regolamento e gli altri regolamenti necessari per l’esecuzione del presente Statuto e la gestione dell’Associazione con riferimento; 
f) delibera sulla costituzione di organismi collegati all’Associazione, società e fondazioni, con partecipazione dell’Associazione di regola maggioritaria, salvo ipotesi di partecipazione non maggioritaria per la minore aderenza alla funzione sociale dell’ANMIL; 
g) delibera sulla costituzione delle nuove Sezioni Territoriali; 
h) delibera sui reclami contro i provvedimenti del Comitato Esecutivo per materie che non rientrino nella esclusiva competenza di quest’ultimo; 
i) delibera la convocazione della Consulta Nazionale, indicando i temi da affrontare per un Ordine del Giorno che la Consulta potrà arricchire;
 j) delibera il compenso annuale per i componenti del collegio sindacale e l’eventuale indennità per quelli degli organi statutari; 
k) delibera su questioni sottopostegli dal Presidente Nazionale, dal Comitato Esecutivo o dai Consigli Regionali, ferma restando la competenza decisionale dei proponenti sulle questioni in esame; 
l) può deliberare eventuali modifiche al presente Statuto, salvo ratifica nel Congresso immediatamente successivo, qualora queste siano rese necessarie da norme legislative ovvero da significative evoluzioni del quadro di riferimento economico e sociale delle attività associative; 
m) delibera le modalità di funzionamento della Consulta Nazionale; 
n) nomina, su proposta del Comitato Esecutivo, il Direttore Generale e ne determina il relativo compenso;
o) definisce i criteri in base ai quali il Comitato esecutivo, con propria delibera, provvede a delegare poteri di spesa al Presidente e al Direttore Generale, determinandone l’ammontare e la tipologia.
Il Consiglio Nazionale si riunisce almeno due volte all’anno, secondo un calendario programmato. Il Consiglio, inoltre, può essere convocato dal Presidente Nazionale ogni volta che lo ritenga necessario con provvedimento che chiarisca le motivazioni della riunione straordinaria; deve essere convocato, altresì, su richiesta di almeno un terzo dei Consiglieri Nazionali.
Il Collegio dei Sindaci partecipa alle sedute del Consiglio Nazionale.
Fanno parte del Consiglio nazionale:
Consiglieri Nazionali

  • Mario Andrini– Cremona
  • Giuseppe Aprile – Milano
  • Luciano Astolfi – Rimini
  • Elio Balistreri – Alessandria
  • Claudio Betti – Roma
  • Franco Bettoni – Bergamo
  • Stelio Bianchin – Padova
  • Luigi Bonanni – L’Aquila
  • Amedeo Bozzer – Pordenone
  • Gabriele Brachetta – Macerata
  • Luca Chiadini – Forlì
  • Claudio Ciampagna – Pescara
  • Rosario Conti – Palermo
  • Francesco Costantino – Reggio Calabria
  • Alfeo Crestale – Vicenza
  • Pasquale Cuda – Caltanissetta
  • Luigi Francesco Cuomo – Catanzaro
  • Luigi D’Alessandro – Chieti
  • Emidio Deandri – Taranto
  • Firmino Di Barbora– Monza
  • Stefano Di Bartolomeo– Livorno
  • Antonio Di Bella – Varese
  • Giuseppe Diamanti – Massa Carrara
  • Vittorio Faedda – Milano
  • Luigi Feliciani – Bergamo
  • Michelina Ferrazzo – Campobasso
  • Maurizio Formenton – Rovigo
  • Zoello Forni – Modena
  • Bruno Galvani – Piacenza
  • Franco Gerardin – Venezia
  • Lino Ghion – Venezia
  • Angelo Giunta – Enna
  • Manuela Guidetti – Bologna
  • Nicolò La Gattuta – Palermo
  • Giorgia Lauretta – Siracusa
  • Domenico Loffreda – Frosinone
  • Lorenzo Lorusso – Bari
  • Vito Antonio Lorusso  – Cosenza
  • Fausto Luzi – Pesaro
  • David Magini – Grosseto
  • Antonio Salvatore Maiorana – Trapani
  • Agatino Managò – Catania
  • Vincenzo Marchetti – Milano
  • Vincenzo Marotta – Napoli
  • Romeo Mattioli – Udine
  • Johann Mayr – Bolzano
  • Doriano Mazzocca – Treviso
  • Francesco Paolo Mosca – Napoli
  • Vincenzo Municchi – Arezzo
  • Martina Muzi – Viterbo
  • Evaretto Niccolai – Firenze
  • Graziella Nori – Ancona
  • Carmelo Paci – Messina
  • Marilena Petruccioli – Perugia
  • Gino Rebuzzi – Mantova
  • Luigi Rispoli – Salerno
  • Filippo Rutigliano – Bari
  • Roberto Sardo – Asti
  • Debora Spagnuolo – Latina
  • Carlo Zappareddu – Sassari

Presidenti Regionali

  • Carla Bigarello – Trentino Alto Adige – Bolzano
  • Alvaro Burzigotti – Umbria
  • Antonino Capozzo – Sicilia
  • Antonio Carlizzi – Calabria
  • Antonio D’Ambrosio – Puglia
  • Firmino Di Barbora – Lombardia
  • Giuseppe Diovisalvi – Basilicata
  • Bruno Endrizzi – Trentino Alto Adige – Bolzano
  • Ilario Fantini – Emilia Romagna
  • Mario Attilio Favre – Valle D’Aosta
  • Angelo Gandini – Veneto
  • Giampiero Gioi – Sardegna
  • Domenico Loffreda – Lazio
  • Guido Magnoni – Liguria
  • Nicola Marcozzi – Abruzzo
  • Romeo Mattioli – Friuli Venezia Giulia
  • Vincenzo Municchi – Toscana
  • Silvio Oliviero – Piemonte
  • Giovanni Padulo – Molise
  • Patrizia Sannino – Campania
  • Ernesto Strappelli – Marche