Dl del 10 aprile 2020, misure contenimento #Covid

Roma, 20 aprile 2020 – La circolare del 14 aprile 2020, inviata ai prefetti, ha fornito indicazioni in merito all’applicazione del D.P.C.M. del 10 aprile 2020 che ha disposto l’applicazione su tutto il territorio nazionale, a far data dal 14 aprile e fino al 3 maggio 2020, di misure urgenti di contenimento del contagio, sia di carattere generale sia finalizzate allo svolgimento in sicurezza delle attività produttive industriali e commerciali.
Nella circolare, il Ministero dell’Interno ha ricordato che il D.P.C.M 10 aprile 2020 ha rinnovato l’attribuzione ai Prefetti dell’esecuzione delle misure previste e del monitorare l’attuazione delle misure da parte delle Amministrazioni competenti, avvalendosi delle Forze di polizia, con il possibile concorso del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e delle Forze armate.
In merito è stato precisato che i prefetti potranno chiedere la collaborazione dei competenti servizi delle Aziende Sanitarie Locali ed avvalersi del supporto delle articolazioni territoriali dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro, ai fini del controllo sulle modalità di attuazione, da parte dei datori di lavoro, delle procedure organizzative e gestionali oggetto del Protocollo Governo-parti sociali del 14 marzo 2020, e, più in generale, sull’osservanza delle precauzioni dettate per la messa in sicurezza dei luoghi di lavoro e la sussistenza di adeguati livelli di protezione dei lavoratori.

Per approfondimenti: Circolare ministeriale del 14 aprile 2020