Tutti possono associarsi all’ANMIL. Scopriamo le diverse modalità:
  • Coloro che hanno subito un infortunio sul lavoro, contratto una malattia professionale o sono superstiti di un familiare deceduto per cause di lavoro e percepiscono una rendita da parte dell’INAIL, possono iscriversi in qualità di Soci ordinari firmando una delega (presso la sede ANMIL più vicina) che autorizza l’INAIL a prelevare mensilmente solo lo 0,5% della propria rendita e che viene così versato automaticamente all’ANMIL.
  • Gli infortunati che sono stati liquidati in capitale dall’INAIL, nonchè coloro che si sono infortunati all’estero o che sono titolari di rendita infortunistica rilasciata da ente pubblico diverso dall’INAIL, possono iscriversi all’Associazione in qualità di Soci ordinari e pagare la loro quota  direttamente alla Sezione di appartenenza più vicina. La quota per i liquidati in capitale è di € 15,00 l’anno, mentre per tutti gli altri è, generalmente, intorno agli € 20,00 . Tale quota consente di usufruire di tutti i servizi dell’Associazione in modo gratuito.
  • I familiari conviventi con i Soci ordinari possono richiedere di diventare Soci aggregati e usufruire dei servizi messi a disposizione dall’Associazione gratuitamente.
  • Possono diventare Soci aggregati anche gli infortunati sul lavoro con postumi non indennizzabili, pagando una quota sociale annua di € 15,00.
  • Le persone con disabilità non legate a cause lavorative,  possono iscriversi all’Associazione in qualità di Socio sostenitore, pagando una quota sociale annua di € 20,00 sempre presso la Sede ANMIL più vicina.
  • Possono diventare Soci sostenitori anche coloro che non hanno alcun tipo di invalidità ed in questo caso la quota sociale parte da € 25,00 l’anno ma, trattandosi di una quota liberale, l’importo può essere maggiore a discrezione del Socio. Tale quota consente di fruire di tutti i servizi dell’Associazione.
  • Infine, possono iscriversi in qualità di Soci sostenitori anche gli enti pubblici, le persone giuridiche o fisiche che ricoprono cariche istituzionali, versando una quota sociale minima di € 50,00 annui.

I Comuni che hanno scelto di diventare Soci Sostenitori dell’ANMIL: 
Comune di Varazze (Savona), Comune di Verbania, Comune di Sondrio, Comune di Grosotto (Sondrio), Comune di Celle Ligure (Savona), Comune di Stella (Savona), Comune di Villata (Vercelli), Comune di Alessandria, Comune di Montagna in Valtellina (Sondrio), Comune di Barge (Cuneo), Comune di Rocchetta Belbo (Cuneo), Comune di Dogliani (Cuneo), Comune di Biella, Comune di Cossato (Biella).

Per maggiori informazioni chiama il numero verde 800.180.943.
Entra a far parte di una grande famiglia!