“Donne che Vincono”: il calendario firmato da Tiziana Luxardo

“Donne che Vincono” è il titolo del calendario 2012 foto-biografico voluto da ANMIL, INAIL e Miss Italia per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla tutela della salute delle donne sul luogo di lavoro. Il calendario si è avvalso della forza delle straordinarie immagini scattate da un grande nome della fotografia italiana, Tiziana Luxardo

 Sfoglia il Calendario Donne che Vincono

Dodici donne, le loro storie. Donne che nella vita hanno vinto grazie alla loro tenacia e alla loro determinazione. Donne che sono state duramente colpite da un incidente sul lavoro e che improvvisamente hanno dovuto riprogettare totalmente la loro vita e i loro sogni, ma al contempo sono riuscite a preservare la loro femminilità e il loro ruolo all’interno della famiglia.
Accanto e insieme a loro altre dodici giovani donne che hanno raggiunto il sogno di diventare Miss nel Concorso più prestigioso del nostro Paese. Due mondi che si incontrano e si uniscono con il comune obiettivo, tutto al femminile, di raccontare, attraverso immagini e storie, una dura realtà che può colpire chiunque e in qualsiasi attività lavorativa.
“Per contrastare il fenomeno degli infortuni sul lavoro servono volontà, determinazione e impegno allargati e condivisi, ma per far conoscere i risvolti nella vita di una donna all’indomani di un infortunio sul lavoro dove al danno si aggiungono fattori di discriminazione che influiscono nella sfera sociale e lavorativa, è determinante avvalersi di sinergie straordinarie”, dichiara il Presidente dell’ANMIL Franco Bettoni che ha voluto promuovere questa iniziativa nata in collaborazione con l’INAIL e che ha visto il Presidente della Miren (la società che organizza il Concorso di Miss Italia), Patrizia Mirigliani, sposare un progetto che punta a valorizzare il ruolo delle donne nella società.
“Ho trovato la bellezza dove nessuno la va a cercare – spiega Tiziana Luxardo – e ho accettato l’invito di ANMIL a realizzare il calendario coinvolgendo Miss Italia nel progetto perché amo ancora mettermi in gioco e vincere nuove scommesse”.
Gli scatti – tutti rigorosamente in bianco e nero come è nella tradizione della fotografa che è riuscita a catturare il perfetto connubio tra bellezza e forza – hanno visto dodici donne comuni unite da un comune denominatore: il coinvolgimento in un incidente sul lavoro. Ritratte insieme a dodici titolate con fascia, compresa la vincitrice di Miss Italia Stefania Bivone, le protagoniste del progetto hanno voluto dare il loro personale contributo per richiamare l’attenzione su un tema di cui si dovrebbe parlare molto di più.
“Le ragazze di Miss Italia – ha spiegato Patrizia Mirigliani – sono consapevoli che non è sufficiente una fotografia a rincuorare una madre, una sorella ferita, ma tutte insieme abbiamo la forza di pretendere il diritto a prevenire i pericoli che si annidano nei posti di lavoro”.
Nato da un’idea del Gruppo donne ANMIL per le politiche femminili con il Concorso “Foto-biografia”, le donne infortunate fotografate nel Calendario sono state individuate con il supporto del sociologo Domenico de Masi, della giornalista Maria Luisa Busi, del Presidente della Maison Gattinoni Stefano Dominella, del Vice Capo Gabinetto del Ministero del Lavoro Susanna Zeller, del Direttore Generale dell’Ufficio per la Parità e le pari opportunità, gli interventi strategici e la comunicazione del Dipartimento per le Pari Opportunità Rosalba Veltri oltre alle 5 componenti del Gruppo ANMIL per le Politiche femminili, tutte donne infortunate sul lavoro.
Ne è risultato dunque un prodotto straordinario, arricchito anche dagli spunti di riflessione che scaturiscono sia dai brevi racconti delle protagoniste scritti dalle giornaliste Loredana Quatrini e Nadia Zicoschi che da alcune ‘pillole’ in tema di prevenzione degli infortuni.
Patrocinata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e dal Ministro per le Pari Opportunità, l’iniziativa ha portato alla produzione di un Calendario stampato in 10.000 esemplari che sono stati distribuiti gratuitamente.

Guarda il backstage della realizzazione del Calendario