Salone nautico di Venezia, la libertà in una barca per persone disabili

Il ‘Gommone… per la libertà’ è stato progettato per consentire ai disabili di uscire ed entrare dall’acqua

Roma, 31 maggio 2021 – Nell’ambito della seconda edizione del Salone di Nautico Venezia è stato presentato ieri all’Arsenale il ‘Gommone … per la libertà’, un’imbarcazione che permetterà ai disabili o ai pazienti in riabilitazione all’Ospedale San Camillo del Lido di Venezia di entrare e uscire dall’acqua grazie a un dispositivo di sollevamento elettromedicale.
All’appuntamento hanno partecipato, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale, il vicepresidente del Consiglio Paolo Romor, l’assessore al Bilancio Michele Zuin e la presidente della Commissione Turismo Silvia Peruzzo Meggetto.
Presenti inoltre per la sezione veneziana della Lega Navale italiana il presidente emerito Paolo Leone Rossi, il vicepresidente Claudio Tosetto, il segretario Gianni Moretti; per l’ospedale San Camillo l’amministratore delegato Mario Bassano; l’ideatore del progetto Giovanni Galifi.
“Dopo una lunga attesa, dovuta ai ritardi legati alla pandemia ancora in corso – hanno spiegato i delegati della Lega Navale italiana – i lavori di rinnovo ed adeguamento al “Gommone … per la libertà” sono stati completati con l’obiettivo di contribuire a creare una sinergia di cultura marinara, di benessere fisico e mentale per le persone con ridotte capacità motorie”.