In salvo dall’Ucraina con bimba disabile. Una missione italiana

15 aprile 2022 – Il Presidente Nazionale della Protezione civile di Rete Anas Soccorso Claudio Cugusi e la Presidente dell’Associazione Pks Italia Samantha Carletti hanno rilasciato dichiarazioni all’ANSA circa la missione umanitaria a lieto fine da loro organizzata per portare in salvo dall’Ucraina, più precisamente da Nova Kakhovka, 50 km a sud di Cherson, una mamma di 40 anni con i suoi due figli.
Oxana, questo il nome della mamma, era bloccata dal 25 febbraio al nono piano di un palazzo senza ascensore con la sua bambina disabile, affetta dalla rara sindrome di Pallister-Killian (Pks). I numerosi appelli lanciati ai soccorsi tramite il telefono cellulare che Oxana era riuscita a conservare è stato accolto appunto dall’Associazione Pks Italia di Bologna e dalla Rete Anas Soccorso Sardegna che hanno coordinato il difficilissimo trasferimento della famiglia da Nova Kakhovka sino a giungere, nella giornata di ieri, in Romania.
“E’ la prima volta che tentiamo una missione del genere – spiega all’ANSA Claudio Cugusi – abbiamo corso un grande rischio facendo arrivare i nostri volontari ucraini in territorio occupato dai russi ma non potevamo ignorare questa richiesta di soccorso”. “Dopo Pasqua arriveranno a Bologna – annuncia Samantha Carletti – dove abbiamo trovato un appartamento vicino all’ospedale Sant’Orsola Malpighi. Qui gli specialisti che fanno parte del comitato scientifico dell’associazione sono già disponibili a valutare la situazione della bimba. E’ quasi un miracolo – commenta – che siano riusciti a salvarsi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.