“Corro da te”, nelle sale un film su e per la disabilità

25 marzo 2022 – “Corro da te”, del regista Riccardo Milani è nelle sale riscuotendo un ampio successo. Remake della pellicola cinematografica francese “Tutti in piedi” di Franck Dubosc, il film tratta come tema centrale la disabilità e, per farlo, l’intera troupe si è avvalsa del supporto di numerose associazioni del settore che, come sottolinea il regista, hanno offerto una “partecipazione diretta persone che hanno assistito tecnicamente e psicologicamente gli attori protagonisti, Pierfrancesco Favino e Miriam Leone“.
Il film racconta di un seduttore seriale, Favino appunto, che si finge disabile per conquistare una donna, Leone, in carrozzina.
“Corro da te” è un unicum nel cinema italiano in termini di scrupolosa attenzione alla verosimiglianza con la realtà delle persone con disabilità. Lo scrupolo è stato tale da assoldare come consulente d’eccezione Andrea Ferretti, Presidente del PEBA – Gruppo di lavoro che si occupa dell’abbattimento di tutte le barriere architettoniche che dichiara: «Non solo il Peba ha messo a disposizione il materiale come ad esempio le carrozzine, ma essendo un film sulla disabilità c’è stata grande collaborazione con il mondo delle associazioni e siamo stati sul set tutto il tempo – racconta Ferretti – Ho coinvolto un pool di realtà tra cui anche il Comitato Paralimpico per le scene legate allo sport che potessero aiutare tutti a entrare nel mondo della disabilità. Servivano ragazzi sulla carrozzina come comparse per interpretare gli amici di Chiara nel film e abbiamo coinvolto atleti disabili e così via».
Miriam Leone, ex miss Italia, che ha dovuto imparare a recitare da paraplegica, ha potuto contare in modo particolare sul “coaching” organizzato da Ferretti che l’ha messa in contatto con alcuni ragazzi con disabilità così che potesse ben entrare nel personaggio e nelle sue emozioni.
Appuntamento al cinema!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.