“Le carrozzine vengono caricate come merce senza nessuna attenzione”. La spiacevole esperienza di Anita Pallara. 

Roma, 8 luglio 2021 – Una donna disabile è rimasta bloccata nell’aeroporto di Cagliari dopo che la sua carrozzina è risultata danneggiata durante le operazioni di stivaggio da parte della compagnia aerea. Il volo è il  Bari-Cagliari di Ryanair dello scorso 6 luglio.  Protagonista, suo malgrado, Anita Pallara, affetta da atrofia muscolare spinale (Sma) e Presidente di Famiglie Sma, che è rimasta bloccata senza possibilità di muoversi. “Le carrozzine non sono oggetti – ha scritto sul suo profilo Facebook -. È come se improvvisamente mi avessero tagliato le gambe e le braccia, senza avvertirmi, senza anestesia. È un dolore e una violazione dei propri diritti e del proprio corpo inimmaginabile”. Anita è partita con i genitori per una vacanza in Sardegna a bordo del volo Ryanair delle 12.35. “Ryanair – spiega Anita – non ha uno spazio dedicato in stiva, le carrozzine vengono caricate come bagagli, come merce, nessuna attenzione verso una cosa sacra. Risultato arrivo a Cagliari e mi ritrovo con una carrozzina completamente inutilizzabile, sono lontana da casa, non mi posso muovere e la mia carrozzina nuova (aprile 2021) per un banale volo aereo è distrutta”.