Dettagli articolo

Tra gli indagati nell'inchiesta relativa alla morte sul lavoro dell'operatore ecologico Giancarlo Andreoni, c'è anche il direttore della ditta >>
 
Data: 05/12/2018
 

Sono sei gli avvisi di garanzia inviati dalla procura di Arezzo in merito all'inchiesta aperta dopo la morte di Giancarlo Andreoni, 58 anni, operatore ecologico di una cooperativa in appalto a Sei Toscana (l'azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti), investito venerdì 26 ottobre da un camion in manovra a Camucia di Cortona (Arezzo). Tra gli indagati Alfredo Rosini, 44 anni, direttore generale di Sei Toscana. Gli altri sono tutti residenti in provincia di Arezzo. Si tratta di Marco Magnani, 59 anni, Michele Vignali, 45 anni, Gabriele Mecheri, 45 anni, Moreno Magrini, 55 anni, Gianluca Bartolini, 51 anni. La decisione del pm Angela Masiello, è motivata dai dubbi sulle condizioni di sicurezza per le manovre dei camion sull'area del compattatore dei rifiuti, sul rispetto dei protocolli anti-infortunistici e pure sulle necessarie dotazioni del camion. Il fascicolo è aperto per omicidio colposo.

 

Indietro

GestCookies