IL COMMENTO DELL'AVV. CESARE BULGHERONI


Per informazioni: numero verde gratuito 800180943

Stampa  

Note biografiche

 

Cesare Graziano Bulgheroni, avvocato in Milano. Oltre all'attività di difensore in importanti processi di portata nazionale quale quello riguardante il rapimento di Abu Omar, già all'inizio della sua carriera si è distinto aver seguito alcuni processi per disastri ambientali come quello dell'Icmesa di Seveso e in seguito, come parte civile, di ulteriori processi riguardanti reati ambientali in ambito di sversamenti di acque reflue e per depositi di rifiuti tossici.

In tempi ancora più recenti ha avuto occasione di difendere due imputati nel processo di Ferrara per le morti nello stabilimento Solvic/Solvay da esposizione a cvm (cloruro di vinile monomero).

Inoltre, dal 2013 al 2016, si è dedicato all'assistenza di svariate parti lese in processi che hanno visto molte vittime come il naufragio della Concordia, quello del Norman Atlantic e quello per il crollo della Torre Piloti nel porto di Genova (processo Jolly Nero).

Dal 2015 collabora con ANMIL Onlus che ha assistito nel processo di Ivrea per le morti da amianto negli stabilimenti Olivetti, concluso con la condanna dei vertici societari, mentre continua ad assistere l'Associazione nei processi di Milano per i morti da esposizione all'amianto all'ATM (Azienda Trasporti Milanese) ed al Teatro alla Scala.