Bolzano-Bozen / Tommasini ha incontrato una Delegazione dell’ ANMIL - LR Tommasini trifft Vereinigung der Versehrten und Arbeitsinvaliden
 
Data: 28/04/2010
 

Ufficio stampa della Provincia di Bolzano.
Comunicato n° 2318 del 23.04.2010 10:38

Tommasini ha incontrato una Delegazione dell’ ANMIL

Scuola / Cultura - Al centro del cordiale colloquio il progetto SILOS che porterà nelle scuole, in forma interdisciplinare, il tema della sicurezza sul lavoro.


Nei giorni scorsi il vicepresidente della Provincia, Christian Tommasini, ha incontrato una delegazione dell’Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi del Lavoro ANMIL-ONLUS, guidata dal presidente provinciale Antonio Bezzati.
Nel corso del cordiale colloquio la delegazione dell’ Anmil ha illustrato al vicepresidente il progetto SILOS nato da un’intuizione condivisa con il Ministero della Pubblica Istruzione e il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. SILOS punta sull’importanza della scuola nel promuovere e rafforzare tra le giovani generazioni la cultura della sicurezza mediante il coinvolgimento di studenti e docenti in una serie di percorsi didattici mirati.
L’idea che è alla base di SILOS nasce grazie all’esperienza che INAIL e ANMIL possono vantare sui temi della sicurezza e degli infortuni sul lavoro: l’INAIL rappresenta l’attenzione ed il ruolo dello Stato nella difesa della sicurezza dei lavoratori, mentre l’ANMIL il vissuto personale di chi è stato vittima di un incidente sul lavoro.
Il progetto parte dal presupposto che è necessario andare oltre le normative ed i controlli puntando  sui comportamenti individuali, sul “saper essere” e sulla cultura della prevenzione. L’obiettivo prioritario è quello di sensibilizzare i giovani studenti, in particolare quelli delle scuole superiori del 4° e 5° anno che si apprestano ad entrare nel mondo del lavoro.
SILOS si propone quindi ad inserire il tema della sicurezza in alcune materie curriculari al fine di fornire agli studenti un punto di vista plurale e multidisciplinare della prevenzione, basato sulla consapevolezza del proprio corpo e dei propri limiti, sulla maturazione personale, sulla capacità di definire ed attuare strategie di riduzione del rischio. La sicurezza, quindi, intesa in tutte le sue possibili accezioni e non solo in riferimento ai pericoli insiti negli ambienti di lavoro.
Il progetto è frutto di un complesso lavoro realizzato da esperti e docenti degli ultimi anni degli istituti umanistici, scientifici e tecnici ed ha portato all’ideazione e produzione di specifiche unità didattiche per le singole materie disciplinari che sono state illustrate all’assessore Tommasini il quale si è dimostrato particolarmente sensibile al tema della sicurezza sul lavoro.
L’assessore intende proporre l'introduzione  nelle scuole, a partire dal prossimo anno scolastico, di alcuni percorsi progettuali  per affrontare con i ragazzi questo tema di primaria importanza, in concomitanza con la giornata del 10 ottobre, giornata dedicata ai mutilati ed agli invalidi del lavoro.


Presseamt des Landes Südtirol.
Mitteilung Nr. 2324 vom 23.04.2010 11:24 Uhr

LR Tommasini trifft Vereinigung der Versehrten und Arbeitsinvaliden

Schule / Kultur - (LPA) Fächerübergreifende Vermittlung des Themas Arbeitssicherheit in den Schulen: Dieses Anliegen stand im Mittelpunkt des Treffens des italienischen Schullandesrates Christian Tommasini mit der Vertretung der Nationalen Vereinigung der Versehrten und Arbeitsinvaliden.

Arbeitssicherheit als Thema im Unterricht, vor allem in den beiden letzten Jahrgängen der Oberschulen: Dazu hat die Nationale Vereinigung der Versehrten und Arbeitsinvaliden ANMIL gemeinsam mit dem Nationalen Insitut zur Versicherung gegen Arbeitsunfälle INAIL in Zusammenarbeit mit dem Unterrichts- und Arbeitsministerium ein Projekt ausgearbeitet. Der für die italienische Schule in Südtirol zuständige Landesrat Christian Tommasini betonte bei dem Treffen die Bedeutung des Themas und unterstrich, wie wichtig dessen Vermittlung bereits vor dem Eintritt in die Arbeitswelt sei. Gesetze und Vorschriften allein genügten nicht, hob er hervor, vielmehr komme es auf ein verantwortungsbewusstes persönliches Verhalten an.
Landesrat Tommasini sicherte der Abordnung der Vereinigung der Versehrten und Arbeitsinvaliden seine Unterstützung bei diesem Schulprojekt zu, das bereits im kommenden Schuljahr anlaufen soll.

Indietro