SEZIONE PROVINCIALE

LIVORNO


Struttura - Organi statutari - Organizzazione

 

 

La Sezione Territoriale

 

A.N.M.I.L. DI LIVORNO

           Scali D’Azeglio,52  LIVORNO 57123 

                  tel. 0586.897091- cell. 3346691657 - fax 0586.953194 - livorno@anmil.it

 

                                                               orario al pubblico

                                     Lunedì                       si riceve su appuntamento   

Martedì - Giovedì              dalle 15,00   alle 17,30

Mercoledì-Venerdì            dalle 10,00    alle 13,30

     Per appuntamenti chiamare il cell. n. 3346691657 dalle 13,00 alle 14,00

 

L'ANMIL ha la  tutela  sul proprio territorio, come previsto dal D.P.R 31.03.79, di oltre 8.000 mutilati ed invalidi del lavoro,  nella  Sede  opera una unità lavorativa, Sig.ra Lucarelli Luana

 

Organi Statutari:

 

DI BARTOLOMEO STEFANO     Presidente Territoriale

UGHI LUCIANO                        Vice Presidente Territoriale Consigliere Territoriale

BRANCALEONE ROSOLINO GIUSEPPE      Consigliere Territoriale

CIALLI AGOSTINO                  Consigliere Territoriale

LIPPI ROBERTO                      Consigliere Territoriale

MARIONI SILIO                       Consigliere Territoriale

MENICHELLI LUCA                  Consigliere Territoriale e Presidente S. L. Venturina

POLI LUCIANO                        Consigliere Territoriale e Presidente S. L. Rosignano Solvay

SANTINI STEFANO                  Consigliere Territoriale

 

 

                                      Nella provincia operano 3   Sezioni Locali  4 Fiduciariati:

 

Piombino Via Dalmazia 9  57025 Piombino  telefax. 0565.220223 - 3346691739

Orario:     Lunedì – Mercoledì – Venerdì   h. 9,00 – h. 11,00

 

Venturina Via Pisa 39  57029  Venturina  telefax. 0565.851121 - 3346691691

Orario: Martedì – Giovedì  h.. 9,30 – 11,30   /   h. 15,00 – 17,30

 

Rosignano Solvay  Via del Popolo 30  57016 Rosignano Solvay tel. 0586.767018 - 3346691741

 Orario:  Martedì - Giovedì   h. 17,00 –  h. 18,00 -   

 

 FIDUCIARIATI

Portoferraio

c/o Presidente Colli Franco  - Via  Carpani  133  57037  Portoferraio  tel. 0565.915203 - cell.3346691815

Orario:  Domenica     h. 8,30  - h. 10,30 (su appuntamento)

 

San Vincenzo  Via San Francesco 15  57027

Orario: Martedì  h. 15 - 17,00   Venerdì h. 10-12

 

Campiglia Marittima

Mori Franco - Via P. Gori 18 tel. 0565838213  (riceve su appuntamento)

 

Suvereto c/o Comune di Suvereto P.zza Giudici 3 57028

Menichelli Luca  cell. 3346691691 (riceve su appuntamento)

La Sezione Provinciale è  iscritta:

 

- ALBO REGIONALE

REGISTRO DELLE Associazioni di Promozione Sociale L.R. 42/2002

Reg.to sulla Dirigenza G.P. n. 294 dell18.11.2003

REGISTRO DEI PROVVEDIMENTI DEL SETTORE 4

PROVVEDIMENTO N. 25 DEL 09.02.2004

- ALBO PROVINCIALE

DEL. Amm.ne Prov.le N°95  atto N°229  del 23.02.98

- ALBO COMUNALE

Iscritta all’Albo Comunale con Deliberazione della Giunta Comunale n. 103 del 10.03.98

 

 

La Sezione Provinciale e gli  Enti Istituzionali:

 

-        Provincia di Livorno - Commissione Tripartita L.68/99  di cui siamo membri

 

-        Tavoli di partecipazione Zona Livornese (Livorno-Collesalvetti-Capraia) istituita

    dalla Conferenza dei Sindaci Zona Livornese in data 6.09.05 “Tavolo disabilità”

   siamo componenti e partecipiamo ai processi di programmazione

 

-        Progetto EQUAL  FSE Coast Revitalization  IT – G – TOS 0016

 

-        Progetto EQUAL FSE La Costa della Conoscenza IT – G2 – TOS – 061

 

-       Progetto  NO FAR ACCESS   P.O. Trasfrontaliero Italia – Francia Marittimo     aprile 2010

           DURATA: 2 ANNI (FINO AD APRILE 2011

Capofila - Provincia di Livorno (760.000 €)

Partner DÉPARTEMENT CORSE SUD (311.000 €) -PROVINCIA DI LUCCA (360.000 €)

PROVINCIA di MASSA CARRARA (280.000 €) - PROVINCIA DI CAGLIARI (271.000 €)

PROVINCIA DI LA SPEZIA (140.000 €)

 

           Obiettivi

Ottimizzare le prestazioni del sistema multimodale del trasporto delle persone nelle aree disagiate e periferiche dell'area transfrontaliera, per ridurre le barriere materiali ed immateriali nell’accesso ai servizi da parte della generalità dei cittadini e dei soggetti disabili.

Attività da sviluppare

           1)L’Orario intermodale della rete dei servizi dell'area transfrontaliera e relative modalità di fruizione, anche via web.

2) Tavolo di concertazione per produrre regole condivise per gli scambi informativi necessari al funzionamento a regime del sistema e per il raggiungimento di standard di qualità omogenei.

3) Presidio del diritto alla mobilità dei soggetti disabili: sperimentazione di tecniche e tecnologie di intervento per garantire la fruibilità di tutta “la catena dello spostamento

La Sezione Provinciale A.N.M.I.L. partecipa al progetto all’interno  del Tavolo di Concertazione

 

   -      Progetto "Monumento ai Caduti sul lavoro"

 

-        Protocolli d’intesa con l’Amm.ne Comunale di Livorno:

Contributi ai soggiorni  per Cure Climatiche e Termali  per i Grandi Invalidi ed Minori Invalidi  non più assistibili INAIL anno 2010

Il Comune di Livorno accogliendo le ns richieste ha sottoscritto un protocollo per l’erogazione di un contributo di € 30,00= giornaliere, n. 20 gg. per Cure Climatiche, n. 15 gg. per Cure Termali,  agli invalidi in possesso della dichiarazione ISEE con un valore non superiore a € 15.00,00=.

La Sezione Provinciale A.N.M.I.L.  raccoglie le domande e svolge iter per la concessione.

 

Assegno d’incollocamento agli invalidi del lavoro anno 2009-2010

Il Comune di Livorno accogliendo le ns richieste  ha sottoscritto un protocollo per l’erogazione  semestrale di  contributi economici,  pari a € 70,16= mensili, agli invalidi del lavoro iscritti alle liste L. 68/99 in possesso della dichiarazione ISEE con un valore non superiore a € 5.300,00=

           La Sezione Provinciale A.N.M.I.L.  raccoglie le domande e svolge iter per la concessione.

 

 

Peba Piano eliminazione barriere architettoniche anno 2010

L’Amministrazione del Comune di Livorno ha varato un progetto di abbattimento delle barriere architettoniche avvalendosi della collaborazione della Sezione Provinciale ANMIL  di Livorno ed altre associazioni del terzo settore. La città è stata suddivisa in cinque zone, la prima sarà il Pentagono del Buontalenti (centro storico) per un costo di ca € 600,00=, la seconda “Città dell’800, la terza “Quartieri delimitati dalla strada statale Aurelia” la quarta “Quartieri sud” e l’ultima “Quartieri delimitati  dall’Aurelia e dalla ferrovia”

 

 -       Abbattimento barriere architettoniche

         per infortunati e invalidi del lavoro residenti abitazione edilizia pubblica / Casalp-Collegio Geometri

 

“E’ una dimostrazione di sensibilità nel cercare di sostenere chi si trova a vivere un momento di forte disagio non solo  psicologico  ma anche economico. Un atto di grande concretezza che ci ha visto a lungo impegnati ma che mi auguro possa dimostrare l’abilità del pubblico a servizio del cittadino”
Così si è espresso oggi il sindaco Alessandro Cosimi in occasione della firma del Protocollo Operativo tra  Comune di Livorno, CASALP,  l’ANMIL onlus ( Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi del Lavoro) e il Collegio Provinciale dei Geometri per ridurre i disagi a chi,  riconosciuto invalido del lavoro con handicap grave, ha bisogno di adeguare l’abitazione alle proprie esigenze abbattendo le barriere architettoniche.
Da ora in poi infatti sarà più facile e veloce per il portatore di grave handicap che abita in un alloggio di edilizia pubblica attivare i lavori di ristrutturazione senza perdersi nell’iter procedurale per le autorizzazione e le spese da sostenere. L’obiettivo è far sì che l’infortunato, prima ancora che sia dimesso dall’ospedale, abbia avviato la pratica per rendere accessibile e fruibile lo spazio in cui vive senza essere penalizzato nella mobilità e nell’autonomia.
Questa sorta di “percorso di accompagnamento” è stato formalizzato appunto  in un Protocollo  Operativo sottoscritto questa mattina a palazzo comunale dal sindaco di Livorno Alessandro Cosimi, da Stefano Taddia , presidente di Casalp, da Nedo Santini (presidente dell’associazione Nazionale Mutilati e Invalidi del Lavoro ANMIL) e da Fabrizio Puccini (Presidente del Collegio dei Geometri e Geometri Laureati). Ogni soggetto firmatario provvederà, nell’ambito della propria competenza, a creare sinergia d’intervento per accelerare le pratiche e ridurre i disagi all’interessato ed alla sua famiglia non comportando alcuna rimessa da parte dei compartecipanti alla realizzazione delle opere. L’Animil attiverà le procedure del protocollo, CASALP provvederà al rilascio dell’autorizzazione per l’esecuzione dei lavori concordati, il Comune collaborerà nella risoluzione delle problematiche  che possono ostacolare l’abbattimento delle barriere architettoniche, mentre  il Collegio dei Geometri provvederà alla vidimazione della notula del geometra addetto ai lavori.
Il Protocollo, fortemente richiesto da ANMIL onlus, nasce a seguito di una collaborazione sperimentata lo scorso anno con successo tra la stessa ANMIL e CASALP che dovettero  sostenere la famiglia di un grande invalido. Da qui appunto la richiesta di formalizzare il percorso in un Protocollo applicabile al Comune di Livorno  ma che potrebbe essere esteso anche a tutti i comuni della provincia dove si trovano abitazioni Casalp.   PER INFORMAZIONI RIVOLGERSI ALLA SEZIONE PROVINCIALE ANMIL

 

 

-         Protocollo d’intesa con A.U.S.L. 6 di  LIVORNO              febbraio 2010

           E  LE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO DI ASSISTENZA  SOCIO SANITARIA,

           DI PROMOZIONE SOCIALE E DI TUTELA

L'Azienda USL 6 di Livorno  nel dare attuazione a quanto disposto dall'art.14 del D.Lgs. n. 502/1992 e successive modificazioni, e cioè a consentire la partecipazione delle Associazioni alla tutela dei diritti dei cittadini, al controllo sui servizi e sulla loro qualità, alla promozione della umanizzazione dell'assistenza, della trasparenza e della equità di accesso alle prestazioni socio sanitarie.

Ha sottoscritto con l’ANMIL e con altre associazioni del terzo settore il protocollo che rappresenta un accordo per l'esercizio di un'azione comune che assicuri e favorisca la partecipazione e la tutela del Cittadino-Utente all'interno dell'Azienda. Il Protocollo disciplina gli ambiti di collaborazione, le modalità operative dell'azione comune, le forme di consultazione e le regole di accesso delle Associazioni alle strutture ospedaliere e territoriali.

Il protocollo impegna le associazioni ad una modalità comune di comportamento nell'ambito delle strutture e dei servizi dell'Azienda USL 6, e come tale l'adesione al Protocollo rappresenta una condizione necessaria per essere accreditati nei confronti dell'Azienda. Resta inteso che l'Azienda può inoltre stipulare specifiche Convenzioni con le singole Associazioni su temi od attività  particolari.

     

-        Prefettura di Livorno

       Protocollo  con INAIL per sostegno alle famiglie di lavoratori che subiscono gravi incidenti sul lavoro

 

 

 

Le Sezioni Locali e gli  Enti Istituzionali: 

 

   oltre a svolgere l’attività associativa partecipano alla vita istituzionale e sociale del loro territorio:

   COMUNE ROSIGNANO MARITTIMO

-          Iscritta Albo Comunale di Rosignano M.mo anno 1999

-          Consulta del Volontariato del Comune di Rosignano Marittimo:

       Membro il  Consigliere Prov.le ANMIL Poli Luciano.

   COMUNE DI CECINA

-          Iscrizione Albo Comunale di Cecina con Deliberazione della Giunta Comunale n. 298  del 07.07.1998

   COMUNE DI CAMPIGLIA M.MA

-          Iscrizione  all’Albo Comunale di Campiglia M.ma in data 17.11.05

   COMUNE DI S. VINCENZO

-          Iscritta all’Albo Comunale di S. Vincenzo in data 31.03.2000

    COMUNI DELLA VAL DI CORNIA (Piombino-Campiglia-S.Vincenzo-Suvereto-Sassetta)

-     COMITATO DI GESTIONE SOCIETA’  DELLA SALUTE VAL DI CORNIA A.U.S.L.  6    Membri effettivi: Presidenti delle Sezioni Locali di Piombino, Sig. Fabbri e di Venturina  Sig. Giovani.