L’Anmil Onlus di Savona ringrazia tutti gli Enti Soci Sostenitori che in questi anni ci hanno sostenuto e continuano a sostenerci e a collaborare con la nostra Associazione nonostante il non facile periodo. Quindi ringraziamo con enorme gratitudine:

 - La Provincia di Savona, il Presidente Provinciale Angelo Vaccarezza e l’Assessore Pietro Santi

- La Città di Savona e il Sindaco Dott. Federico Berruti, gli Assessori  Isabella Sorgini, Luca Martino e Sergio Lugaro con i quali lavoriamo a stretto contatto, ma tutta la Giunta e il Consiglieri Comunali sempre attenti e disponibili nei confronti della nostra Associazione

- Il Comune di Albisola Superiore e il Sindaco Franco Orsi

- Il Comune di Albissola Marina, il Sindaco Avv. Gianluca Nasuti

- La Città di Cairo Montenotte e il Sindaco Avv. Fulvio Briano

- Il Comune di Celle Ligure e il Sindaco Renato Zunino

- Il Comune di Millesimo e il Sindaco Pietro Pizzorno

- Il Comune di Noli e il Sindaco Dott. Giuseppe Niccoli

- il Comune di Stella e il Sindaco Marina Lombardi

- il Comune di Vado Ligure, il Sindaco Monica Giuliano

- La Città di Varazze e il Sindaco Avv. Alessandro Bozzano

- La Cooperarci di Savona

Si ringrazia altresì tutto il personale degli uffici amministrativi, degli uffici tecnici, e della polizia municipale, degli Enti sopra citati, con i quali collaboriamo e che si adoperano per venire incontro alle varie esigenze organizzative, per incontri, iniziative ed eventi da noi organizzati.

L’aiuto, il sostegno, la collaborazione di questi Enti Soci Sostenitori e la sensibilità dimostrata dagli amministratori di questi Comuni, permettono alla nostra Associazione di crescere, di poter ampliare la possibilità di offrire i nostri servizi in tutta la Provincia, in particolare CAF e Patronato, di poter organizzare al meglio iniziative di vario tipo e di celebrare la Giornata Anmil in ricordo delle Vittime degli incidenti sul lavoro.

Ringraziamo infinitamente i nostri Soci Sostenitori e speriamo che possano al più presto aggiungersene di nuovi.

 


 

L’ANMIL fornisce un qualificato servizio di consulenza ed assistenza fiscale gratuitamente per propri associati e a prezzo ridotto per i famiglairi degli iscirtti. 

Il servizio è attivo per tutta la cittadinanza a prezzi convenienti.

Anche quest’anno presso la sede ANMIL di Savona è in funzione il Servizio di Assistenza Fiscale Chiama per prendere un appuntamento, per la compilazione  dei modelli;

  • DICHIARAZIONE REDDITI;
  • MODELLO 730;
  • MODELLO 730 CONGIUNTO;
  • UNICO
  • RED, INV CIV, ICRIC;
  • DICHIARAZIONE ISEE;

Si invia la presente per augurare a tutti voi Buon Anno nuovo, e per ricordare che tutti i modelli ISEE scadono in data 15 gennaio p.v.., quindi nel caso vi servisse l’ISEE, contattateci per l’elaborazione, saremo lieti di darvi un appuntamento il prima possibile per la corretta compilazione.

 

Si ricorda che l'I.S.E.E. è l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente che, certificato tramite un attestato, consente ai contribuenti a basso reddito di accedere a prestazioni sociali e servizi di pubblica utilità a condizioni agevolate. È dunque uno strumento di Welfare. A grandi lineee, il calcolo dell'Indicatore della situazione economica equivalente (Isee) viene effettuato in questo modo:

  • Il primo calcolo che viene effettuato è quello dell'indicatore della situazione reddituale (Isr), composto da:
    • i vari redditi di tutti i soggetti che compongono il nucleo familiare;
    • il reddito figurativo delle attività finanziarie, calcolato applicando, a tutto il patrimonio mobiliare, il tasso di rendimento medio annuo dei titoli decennali del Tesoro;
    • se la famiglia vive in una casa in affitto, si sottrae il canone annuo di locazione.
  • Si calcola quindi l'indicatore della situazione patrimoniale (Isp), che è dato dalla somma di:
    • valore di tutti i fabbricati e terreni (meno il valore dell'abitazione principale, o di un eventuale mutuo residuo);
    • valore di tutto il patrimonio mobiliare (meno una franchigia di 15.493,71 euro).
  • Sulla base di tali elementi si calcola l'indicatore della situazione economica (Ise, da non confondere con l'Isee), che è dato dall'Isr più il 20 per cento dell'Isp.
  • L'indicatore della situazione economica equivalente (Isee) è dato dall'Ise corretto con il parametro relativo alla famiglia (Vse), che tiene conto della numerosità e della composizione del nucleo familiare.

 

Tutti gli ISEE hanno scadenza 15 gennaio dell’anno successivo alla loro compilazione. L’ISEE è diviso in due parti la DSU e l’attestazione ovvero il risultato del calcolo dell'ISEE, che è rilasciato dall'Inps dopo 10 giorni lavorativi dalla raccolta e dell’invio dei dati.

La Dichiarazione sostitutiva (auto-certificazione) - valida un anno per tutti i componenti il nucleo familiare - si può presentare all’ente che fornisce la prestazione sociale agevolata; al Comune; al CAF; all'INPS per via telematica (sezione Servizi On-Line). La Dichiarazione (Modello base + Allegato familiari) deve riportare i dati della dichiarazione dei redditi presentata ai fini IRPEF e i beni patrimoniali posseduti al 31 dicembre dell'anno precedente.

L’ISEE serve per diverse cose:

  • Per la domanda di rinnovo degli affitti per le Case Popolari
  • Per i Bonus Luce e Gas
  • Per i Contributi sociali per gli affitti
  • Per le iscrizioni a Scuole materne, asili nido
  • Per i Buoni Pasto
  • Per l’iscrizione all’Università per i Dottorati di ricerca
  • Per Buoni scuola, libri e Borse di studio
  • Per gli aiuti sociali del Comune di Residenza ove previsti
  • Per i servizi socio sanitari e socio sanitari residenziali per i ricoveri nelle strutture RSA
  • Per il Bonus Bebè
  • Per la Social Card
  • Per i servizi socio sanitari offerti dalla Regione o da altri Enti Istituzionali
  • Per il calcolo del nuovo assegno di disoccupazione Asdi

 

Si ricorda che chi ha fatto domanda per i Bonus Bebè deve presentare il modello ISEE ogni anno fino al terzo anno del bambino.

Si ricorda che per i rinnovi degli affitti delle Case Popolari, per le iscrizioni ad asili nido, scuole materne e per le rette delle mense scolastiche, l’ISEE è obbligatorio

N.B. fate molta attenzione alle eventuali scadenze per la presentazione dei diversi modelli ISEE. A seconda dell’utilizzo e delle richieste da effettuare, le scadenze sono diverse, informatevi dagli Enti dove dovete consegnarli oppure chiamateci.

 

Si informa che il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 29/12/2016, ha apportato alcune modifiche alla disciplina dei bonus luce e gas. In particolare, é stata innalzata ad euro 8.107,5= la soglia di valore ISEE ordinario per l’accesso ai bonus (invariato invece il requisito reddituale per le famiglie numerose). Tanto si comunica per opportuna conoscenza, segnalando che maggiori informazioni in merito sono disponibili sul sito SGAte Anci e sul sito istituzionale dell’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico www.autorita.energia.it.

 

Prossime scadenze:

14 Febbraio: In caso doveste fare per voi o per i vostri parenti i modelli RED o INV CIV, ricordiamo che la scadenza è entro il 14 febbraio.

 

Da Marzo al 7 luglio 2017: Ricordiamo altresì la Campagna Fiscale 2017 finirà in data 07 luglio, quindi a partire da marzo chiamateci per un appuntamento per il Vostro 730/2017.

 

16 giugno e 16 dicembre: Per tutti coloro che saranno coinvolti, come sempre il 16 giugno e il 16 dicembre scadranno le rate per IMU e TASI.

 

 

 

TEATRO CON I CATTIVI MAESTRI

17/18/19 ottobre 2014

Con l’intento di sensibilizzare e informare l'opinione pubblica (a fini anche di prevenzione), nasce la collaborazione tra ANMIL e CATTIVI MAESTRI con la rappresentazione del dramma di Ugo Betti “Frana allo Scalo Nord”, significativo esempio di opera teatrale dedicata al tema degli incidenti sul lavoro. La vicenda prende spunto da una frana verificatasi in un cantiere, che ha provocato la morte di tre operai e gravi danni fisici e psichici ad altri lavoratori.

 

 

 

SABATO 13 OTTOBRE 2012

INAUGURAZIONE NUOVA VIA AI CADUTI SUL LAVORO

Si terrà Sabato 13 ottobre alle ore 11.00 presso il nuovo Parco Commerciale “LE OFFICINE”, l’inaugurazione della targa della nuova Via che il Comune di Savona ha deciso di intitolare in memoria dei Caduti sul Lavoro.

Data l’importanza dell’iniziativa invitiamo tutti i Soci a partecipare all’evento.

Il Consiglio Provinciale Anmil di Savona ringrazia in maniera particolare il Sindaco Dott. Federico Berruti, l’Assessore Luca Martino,e tutta la Giunta del Comune di Savona, per la sensibilità dimostrata e la collaborazione offerta verso la nostra  Associazione.

 

MOSTRA FOTOGRAFICA ITINERANTE

“NO! contro il dramma degli incidenti sul lavoro”

Dal 05 ottobre 2011 al 16 ottobre 2011

La Mostra, inaugurata per la prima volta a Roma nel novembre 2008, ha poi continuato il suo viaggio per due anni, facendo tappa in più di trenta città d’Italia.

Le fotografie, firmate dal reporter Riccardo Venturi e “raccontate” dal giornalista Matteo Bartocci, sono state raccolte in un catalogo che viene distribuito gratuitamente a tutti i visitatori e che documenta uno spaccato di realtà sul quale è necessario riflettere,  affinché aumenti l'impegno di tutti per ridurre  il numero degli incidenti sul lavoro e migliorare la tutela delle vittime di infortuni.

Gli scatti di Venturi sono stati ammirati da oltre 20.000 visitatori coinvolgendo Amministratori locali, studenti, giovani, lavoratori e famiglie, la Mostra intende far comprendere i rischi del lavoro e far conoscere il dramma del dopo-infortunio con le difficoltà economiche e di reinserimento familiare, sociale e lavorativo ad esso collegato.

L’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e il Patrocinio della Camera dei Deputati hanno contribuito a dare prestigio a questa iniziativa che rappresenta una straordinaria campagna di sensibilizzazione contro gli infortuni.

Il 5 ottobre 2011  alla presenza del Vescovo di Savona e di tutte le autorità civili e militari del territorio, è stata inaugurata la Mostra Fotografica anche a Savona, presso il Palazzo della Sibilla del Priamar. La mostra, che è durata fino al 16 ottobre u.s, ha visto una buona partecipazione di pubblico, ma soprattutto ha visto una grande partecipazione da parte degli Istituti scolastici della Provincia di Savona.

La Sezione Anmil di Savona vuole ringraziare in particolar modo il Comune di Savona che con il contributo fornitoci, è stato determinante per la riuscita di questa importante iniziativa di carattere nazionale.

 

 

AMIANTO: PREVENZIONE E CURA
SABATO 27 NOVEMBRE IL CONVEGNO A SAVONA
 
 
 
 
 
 
 
 
Lo scopo dell'iniziativa: sintesi_obiettivi.doc
 
 
 
ESPOSIZIONE all’AMIANTO: PRIMA di TUTTO la SALUTE
degli ex LAVORATORI e la PREVENZIONE ANCORA POSSIBILE
 
             Nell’ultimo decennio hanno chiuso i cancelli fabbriche storiche della tradizione operaia savonese.
 
         Metallurgia pesante, produzioni ad alto rischio per l’incolumità e la salute dei lavoratori che spesso hanno pagato tributi pesanti alla scarsità di prevenzione e di informazione.
 
         Ma purtroppo non è finita: su quelle che sono state le maestranze di un apparato produttivo oggi dismesso gravano ancora, e si fanno sempre più allarmanti e fondati, i timori dovuti alla consapevolezza dell’esposizione – intensiva e prolungata – ad un grande killer: la polvere di amianto, una sostanza i cui effetti sulla salute sono oggi dettagliatamente documentati e, a ragion veduta, spaventano.
 
         Constatiamo con rammarico come negli ultimi anni l’attenzione per l’emergenza sanitaria sia stata spesso offuscata da quella per le pur delicate problematiche amministrative e giuridiche legate ai benefici pensionistici. Senza uscire quasi mai da una prospettiva meramente burocratica e risarcitoria rispetto ad un dramma che dovremmo considerare, prima di tutto, per le sue implicazioni umane.
 
Sollecitare questo tipo di attenzione, realizzare le forme di prevenzione ancora possibili, adoperarsi per rendere un po’ di serenità ai lavoratori che sono stati esposti ed alle loro famiglie è un dovere imprescindibile per una Associazione che, come la nostra, è stata fondata sui valori della solidarietà.
 
La prima proposta dell’Anmil è quindi la creazione di un osservatorio pubblico per il monitoraggio delle condizioni di salute degli ex lavoratori a rischio, cosa peraltro prevista dalle vigenti normative.
 
Sarebbe in tal senso auspicabile poter pervenire alla firma di un protocollo d’intesa con l’ASL2 che preveda forme di screening atte a favorire, da un lato, diagnosi e cura precoci e, sul piano amministrativo, un percorso più agevole per l’eventuale riconoscimento della malattia professionale. In considerazione anche dell’evidente difformità, riportata da una vasta letteratura, fra i dati forniti dal registro mesoteliomi e quelli relativi alla denuncia della stessa patologia a fini assicurativi.
 
  Anche il Consiglio Regionale Anmil della Liguria ha recentemente deliberato di promuovere iniziative di sensibilizzazione. Prima fra tutte l’organizzazione a Savona di un convegno dedicato a questo scottante argomento.
 
Inoltre, a partire dall’articolo della Dottoressa Annamaria Picillo pubblicato in questo numero,  l’inserto locale al notiziario Associativo ospiterà una rubrica tematica fissa, aperta a tutti gli operatori del settore che vogliano fornirci il contributo della loro esperienza.
 
Ma è proprio ai diretti interessati, in primo luogo agli ex lavoratori dell’Italsider, che chiediamo di aiutarci a costruire una rete di mutuo aiuto, contattandoci e fornendoci la loro testimonianza.
 
Soprattutto a loro che rivolgiamo, quindi, un forte invito ad incontrarci mentre inviamo un cordiale saluto a tutti i nostri Associati.