Sezione ANMIL di Rieti

 

Via T. Varrone n. 63

Telefono 0746/200021

Fax 0746/1973293

e-mail: rieti@anmil.it

Orario di Apertura al pubblico:

PATRONATO

 Lun. - Mer. - Gio. ore 08.30 - 13.00 /15.00-18.00

Martedì e Venerdì ore 08.30 - 13,00/15.00-17.00

 

CAF: CAMPAGNA FISCALE

Lun.- Mer. - Gio ore 9.00-13.00 / 15.00-18.00

Martedì e Venerdì ore 9.00-13.00 / 15.00-17.00

 

ASSOCIAZIONE ANMIL:

Dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 13,00.

 

                                        


 

IL MONUMENTO DEI MUTILATI E INVALIDI DEL LAVORO A RIETI

 

                                                                                          Bozzetto di Luciano Mariantoni

 

COMITATO PROMOTORE “ResilienzARTE ANMIL”

L’ANMIL di Rieti, da sempre vicina alle vittime del lavoro, ha sentito l’esigenza di poter dare un contributoconcreto, seppur modesto, attraverso la realizzazione di un’opera d’arte per la città di Rieti: un Monumento ai Mutilati e Invalidi del lavoro per richiamare l’attenzione di tutti perchè rappresenta uno dei modi migliori per onorare il ricordo di quei lavoratori che, con grandi fatiche e sacrificio personale, hanno dato un contributo alla crescita sociale ed economica della nostra terra. Solo nella nostra città di Rieti le vittime sul luogo di lavoro sono state negli anni un numero considerevole se prendiamo come riferimento i più recenti dati ufficiali resi disponibile dall’INAIL sul fenomeno infortunistico. Secondo quanto elaborato da ANMIL sui dati INAIL si sono rilevati 4 incidenti mortali accertati nel 2010, fino ad arrivare a 7 nel 2014; per le malattie professionali sono state riscontrate 187 denunce nel 2010 fino ad arrivare a 240 nel 2014 con un aumento del 28,34% e in controtendenza invece gli infortuni sono calati da 1844 nel 2010 a 1191 nel 2014, con una diminuzione del 35,41%. Proprio per tutto questo il nostro impegno si è concretizzato nella costituzione di un Comitato Promotore denominato “ResilenzARTE ANMIL”. In questo caso il termine psicologico della resilienza viene utilizzato trasversalmente in natura per descrivere la caratteristica di resistenza da parte di un oggetto a forze che vengono applicate. È nell’ambito della metallurgia che la “resilienza” indica il contrario di fragilità quando si parla delle caratteristiche di un metallo. In generale, quindi, indica l’andare avanti senza arrendersi, nonostante le avversità. Il Comitato “ResilienzARTE” è composto da sei nostri Soci particolarmente attivi all’interno della vita associativa delle Reti ANMIL e intende realizzare un Monumento dedicato ai Mutilati e Invalidi del lavoro non solamente commemorativo, ma un'opera molto simbolica capace di trasportare nelle coscienze degli uomini il messaggio che il principio e il fine dell’arte è dare forma e senso alla bellezza, sempre. “Rappresentare la mutilazione, la caduta e l’invalidità, senza evocare il dolore tragico del momento non è possibile; l’opera vuole raffigurare l’immagine ferma della dolorosa rinascita e l’accettazione della mancanza, il ritrovare intera la volontà e la forza per andare avanti e dare dignità ad una nuova bellezza. Anche per voi vale, anche noi possiamo capire guardando e riflettendo. Una volta raggiunta questa consapevolezza e con l’ammissione della nostra fragilità potremo migliorare la dipendenza dai meccanismi della vita e del lavoro. Che il pensiero al sacrificio dei Caduti e la figura dell’unione degli Invalidi, dei Mutilati, di chi è limitato nel corpo e di chi lo sostiene diventi nel tempo il valore del progresso e soprattutto un dovere dell’impegno della civiltà stessa perché questo dolore non si ripeta mai più”, queste sono le parole dell’artista. Inoltre il Comitato ha incontrato il Sindaco del Comune di Rieti, Simone Petrangeli, che ha accolto entusiasta l’ANMIL e il progetto sul “Monumento ai Caduti sul Lavoro” dando immediate disposizioni del luogo e i riferimenti tecnici sulle procedure utili alla realizzazione del medesimo. La piazzetta che sarà dedicata alle Vittime del Lavoro sita proprio vicino all’Associazione di via T. Varrone, diventa occasione per promuovere una maggiore conoscenza, dei fatti, delle vicende, degli aspetti misconosciuti, dell’importanza della sicurezza sul lavoro che tramite il sacrificio di tante vite non può e non deve mai cadere nell’oblio.

SOSTIENE L’ARTE AI MUTILATI E INVALIDI DEL LAVORO CHI SENTE DI AVERE PER SE’ E PER GLI ALTRI UN AVVENIRE

CONTO IBAN IT 47 D 07060 1146 0000 1033401181

N. CONTO CORRENTE: 1033401181

INTESTATO A : RESILIEZARTE ANMIL

CAUSALE: CONTRIBUTO ALLA REALIZZAZIONE MONUMENTO AI CADUTI SUL LAVORO - ANMIL RIETI