Giorno 18 gennaio 2014 si sono svolti presso la Sala ARCA CALABRIA sita in Catanzaro, Piazza Matteotti, le operazioni per lo svolgimento delle elezioni del Consiglio Territoriale, del Cosiglio Regionale e dei delegati al VIII congresso Nazionale ANMIL.
Sono stati eletti Consiglieri territoriali i Sigg.:
Cuomo Luigi Francesco (Presidente provinciale uscente)
Bava Antonio
Critelli Alessandro
Galera Ettore
Procopio Alessandro
Tavano Antonio
Mirigliani Mario

Per il Consiglio regionale ANMIL della Calabria è stato eletto il Sig. Cuomo Luigi Francesco
Delegati all'VIII Congresso Nazionale sono stati eletti i Sigg. Cuomo Luigi Francesco e Maruca Luigi

Organizzate sul territorio provinciale

Martedì 21 aprile 2009 l’Associazione Nazionale Mutilati Invalidi del lavoro della Sezione provinciale di Catanzaro, in collaborazione con il “Laboratorio delle Idee”  di Fabriano (Ancona) rappresentata dalla Dottoressa Sabrina Maini, ha indetto una  conferenza stampa al fine di portare a conoscenza dell’opinione pubblica dell’iniziativa relativa alla presentazione del Progetto PANDORA (Progetto di Accompagnamento Nazionale dei Disabili per un Ottimale Reinserimento Aziendale) il quale intende sperimentare approcci, metodologie e strumenti innovativi destinati  rafforzare la rioccupabilità di quanti, a causa di un infortunio si trovano nella necessità di ripensare e riprogettare la propria vita lavorativaLa presentazione del Progetto il quale l’ANMIL ha avviato nel 2008 grazie anche al contributo del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, è avvenuta presso la Sala dei Congressi della Confindustria di Catanzaro ed è stata effettuata dalla Dottoressa Sabrina Maini del Laboratorio delle Idee e dal Presidente Provinciale ANMIL di Catanzaro Sig. Luigi Cuomo.

Alla suddetta conferenza hanno partecipato :

Dr. Sergio Polisicchio – Assessore Provinciale Politiche Sociali di Catanzaro

Dr: Luigi Severini – Responsabile Lavoro e Relazioni Industriali CONFINDUSTRIA

Sig. Cubello Domenico – Segretario generale CISL Catanzaro

Dr. Filippo Capelluto – Presidente Commissione Emersione Lavoro Nero

Vincenzo Berardi – Presidente Regionale ANMIL CALABRIA

Sergio Canino – Consigliere regionale anmil COSENZA

Dr. Arcangelo Costantino – Presidente Provinciale ANMIL Reggio Calabria

Sig. Fonte  Consigliere Provinciale anmil Reggio Calabria

Sig. Montesanti Francesco – Consigliere Regionale ANMIL Catanzaro e componente Comitato Esecutivo

Sig. Antonio Tavano – Consigliere Provinciale ANMIL CZ

Dopo i saluti ed i ringraziamenti agli intervenuti portati dal Presidente Luigi Cuomo, hanno portato i saluti delle proprie Amministrazioni rispettivamente l’Assessore Provinciale alle Politiche Sociali Avv. Sergio Polisicchio, Il Dottor Luigi Severini e il Sig. Domenico Cubello Segretario Generale CISL di Catanzaro, i quali hanno sottolineato oltre che la sinergia esistente tra Politica, Confindustria,  Sindacato e ANMIL in tali iniziative, anche l’importanza del progetto.

            La Dottoressa Sabrina Maini, nella sua relazione, ha illustrato in modo analitico il progetto diviso in tre fasi e della durata di 18 mesi, il quale vede interessate oltre  alla provincia di Catanzaro, le città di Bergamo, Napoli, Piacenza e Roma. Obiettivo del progetto è quello di dare assistenza e informazione al lavoratore che ha subito un infortunio, nel trovare una ricollocazione all’interno della stessa azienda o in un’altra situazione lavorativa, oltre che stimoli, riflessioni, supporti psicologici, orientamenti, metodi e tecniche di facile applicazione per aiutarli nel complesso e difficile percorso di adattamento al cambiamento che la sua nuova condizione di disabile richiede. Un’analisi del territorio per la costruzione di una “mappa delle opportunità” a disposizione del lavoratore infortunato, in termini di possibilità di lavoro, di formazione, di reinserimento sociale e sul coinvolgimento delle imprese attraverso azioni di sensibilizzazione affinché il lavoratore invalido sia considerato come una risorsa e non come un peso o un semplice obbligo imposto dalla normativa vigente.  

 

 

 

 

..........